Blitz quotidiano
powered by aruba

Mariastella Gelmini, confessioni private: “Sono innamorata ma…”

ROMA – “Sono innamorata ma sono single”. Mariastella Gelmini, in una lunga intervista a Libero, racconta la sua vita sentimentale, le sue origini, ma anche ovviamente il suo percorso politico e le sue considerazioni in vista dei ballottaggi di domenica. “Sono orgogliosa delle mie origini bresciane ma in questa campagna elettorale mi sono innamorata. Dei milanesi, sono straordinari. Milano ha una marcia in più rispetto a ogni altra città italiana. È profondamente libera. Di conseguenza i milanesi, anche quelli che vivono in condizioni disagiate, sono gente di grande dignità”.

Ecco alcuni passaggi dell’intervista:

Sua figlia vive a Roma, avrà sofferto molto la sua assenza… «Era Roma perché è iscritta a scuola lì, visto che sono parlamentare e passo la settimana lavorativa a Roma. Però anche in queste settimane ho cercato di tornare a Roma quasi ogni sera per stare con lei. Poi prendevo i primi aerei del mattino per risalire a Milano».

Mamma coraggio? «Mamma normale, come molte altre donne che si dividono tra la famiglia e la professione».

La campagna elettorale l’ ha trasformata? «Trova? A me sembra di essere sempre la stessa».

In che condizioni è il partito?
«Forza Italia è un partito resistente e resiliente. Ci davano per morti e abbiamo dimostrato che non lo siamo e non lo saremo».

Farà parte del direttorio azzurro prossimo venturo?
«Nessun direttorio. Tra un mese Berlusconi sarà di nuovo in sella».

Come mai non è andata a trovarlo in ospedale?
«Ho avuto riguardo. Lo farò appena starà meglio».

Fidanzati?
«Dagospia me li attribuisce ma non è vero niente».

Che peccato… «Guardi, ho elaborato il lutto della separazione e quando la sera torno nella mia casa vuota, mi monta dentro una serenità. La solitudine, se scelta e non subita, è stretta parente della felicità».

Avrà un sacco di pretendenti? «Con il lavoro che faccio sono sempre in mezzo agli uomini, in un clima spesso cameratesco e sono arrivata a conoscerli troppo bene perché scatti qualcosa. Purtroppo di maschi ce ne sono tanti ma di uomini pochi».

Non è necessario risposarsi…«Il vostro direttore Feltri scherzando mi ha consigliato un fidanzato giovane e a tempo. Ma io sono rimasta all’ antica».