Rassegna Stampa

Parcheggio blu sotto casa, quanto costa? Gratis a Roma, da 25 euro a Genova, fino a 180 a Torino

Parcheggio blu sotto casa, quanto costa? Gratis a Roma, da 25 euro a Genova, fino a 180 a Torino

Parcheggio blu sotto casa, quanto costa? Gratis a Roma, da 25 euro a Genova, fino a 180 a Torino

ROMA – Se vivete nel centro di una città le strisce blu e i parcheggi a pagamento sono il vostro incubo. I prezzi da città in città possono variare e di molto: si va da Roma, dove per i residenti e i domiciliati il permesso è gratis, a Genova dove poter parcheggiare sotto casa costa dai 25 euro, fino a Torino dove il pagamento dipende dal reddito e si può arrivare a pagare fino a 180 euro l’anno.

Elena Masuelli sul quotidiano Il Secolo XIX spiega che i permessi si possono ottenere gratuitamente o a costi salati. Ci sono città in cui la scadenza è annuale e altre in cui sono validi per sempre. Ogni Comune adotta un sistema diverso per il rilascio dei tagliandi ai residenti e domiciliati nelle zone con parcheggio a pagamento e la giornalista fa un elenco dei principali capoluoghi di provincia con più di 300mila abitanti:

“Roma
I cittadini residenti nelle zone con sosta a pagamento possono richiedere il permesso per massimo due autoveicoli a persona. Il tagliando è gratuito e non ha scadenza, finché restano invariate le condizioni del richiedente. Possono ottenere il permesso per un veicolo valido un anno anche i domiciliati (se residenti fuori Roma) e gli artigiani che lavorano nelle zone con sosta a pagamento. Il tagliando si richiede on line e viene inviato via mail.
Fonte Roma Mobilità

Milano
Il contrassegno di autorizzazione alla sosta “Pass” per residenti e dimoranti a Milano dà diritto a sostare nei posteggi riservati ai residenti nel proprio ambito zonale, delimitati da strisce gialle o blu. Dura tre anni ed è gratuito. La possibilità di ottenere il Pass per residenti è estesa anche a coloro che sono proprietari di un box.
Fonte Comune di Milano

Napoli
La regolamentazione della sosta residenti è in fase di nuova definizione. Attualmente il permesso ha un costo di 10 euro e vale un anno, anche per i domiciliati.
Fonte ANM, Azienda Napoletana Mobilità

Torino
Dal 1 maggio 2017 il permesso di parcheggio per i residenti ha un costo calcolato in base a tre fasce Isee: da zero a 20 mila euro il permesso costa 45 euro (come era per tutti fino al 30 aprile), ridotti a 10 per chi ha una vettura con potenza inferiore ai 100 kw e un Isee sotto i 12 mila euro. Tra 20 e 50 mila il costo del permesso sale a 90 euro, mentre schizza a 180 euro per gli Isee sopra 50 mila euro.
Fonte GTT, Gruppo Torinese Trasporti

Palermo
I permessi di sosta per residenti e domiciliati (e per un familiare o badante degli over 65) hanno validità annuale (10 euro) o biennale (20 euro). Consentono il parcheggio gratuito nelle strisce blu della propria zona.
Fonte Comune di Palermo

Genova
I residenti e assimilati (domiciliati o dimoranti, persone sottoposte a cure mediche in ospedali cittadini) delle zone Blu Area possono usufruire di un contrassegno a scadenza annuale che consente di parcheggiare, liberamente e senza limiti di tempo, nella sottozona dove è situata l’abitazione e in un’ulteriore sottozona a scelta. Il costo varia in base al numero di persone del nucleo famigliare e di auto: 25 euro fino a due veicoli, 50 euro per il terzo veicolo, 300 euro per quattro o più veicoli.
Fonte Genova Parcheggi

Bologna
I residenti nella zona centrale e nelle corone semicentrale e semiperiferica possono sostare senza pagare nella propria zona all’interno delle strisce bianche riservate o in quelle blu. Il contrassegno R viene rilasciato gratuitamente per non più di un veicolo a persona e fino al numero massimo di due veicoli per famiglia anagrafica.
Fonte Comune di Bologna

Firenze
Per residenti ci sono spazi riservati alla sosta gratuita dei veicoli a tre o quattro ruote nella zona di appartenenza. I residenti possono sostare 0 – 24 anche negli spazi di sosta promiscua e in orario 8-9, 18-20 negli spazi di sosta a rotazione veloce. Per parcheggiare gratuitamente basta esporre la fotocopia della carta di circolazione dalla quale risulti ben leggibile l’ultimo indirizzo di residenza (Comune e via/piazza) e la targa del veicolo.
Fonte SaS, Servizi alla Strada

Bari
Hanno diritto al contrassegno per la sosta nella Zona a Sosta Regolamentata i residenti e i dimoranti che non dispongono di posto auto privato all’interno della zona, proprietari di autoveicolo, titolari di leasing o di contratto di noleggio a lungo termine. Per ogni persona possono essere rilasciati fino a 3 contrassegni: il costo annuale è di 30 euro per la prima autovettura e di 300 per la seconda e la terza. Esistono permessi temporanei da 10 euro.
Fonte Amtab Bari”.

To Top