Blitz quotidiano
powered by aruba

Prefetti, giro di nomine. Roma, chi al posto di Gabrielli?

ROMA – Prefetti, un valzer di nomine nelle città italiane. Un nodo da sciogliere: chi prenderà il posto di Franco Gabrielli, nominato capo della polizia, come prefetto di Roma? Ecco cosa scrive il Messaggero:

In pole position, per la successione di Gabrielli, attualmente sembra esserci Bruno Frattasi, capo dell’ufficio legislativo del ministero degli Interni, ma circola anche il nome di Paola Basilone, ex vice capo della Polizia e attuale prefetto di Torino. Entrambi erano nella rosa dei candidati al momento della nomina di commissario della Capitale, quando Renzi, con una mossa a sorpresa, che non è esclusa neppure questa volta, aveva scelto Tronca. Diminuiscono, invece, le probabilità che a Palazzo Valentini possa arrivare Luciana Lamorgese. La nomina dovrebbe arrivare alla fine di maggio. «Il premier e il ministro dell’Interno – ha commentato ieri Gabrielli – decideranno al meglio del destino di questa importante prefettura». La designazione a nuovo Capo della Polizia, ha aggiunto, «è una cosa che per uno che fa il mestiere del poliziotto è motivo di grande soddisfazione e consapevolezza della gravità del ruolo che si va ad assumere». Gabrielli ha poi espresso un proposito per il futuro: «Mi piacerebbe tornare alla mia vecchia fisionomia, quando i giornalisti a Roma – ha ricordato – mi definivano “l’uomo che non parla mai”».

LA SUCCESSIONE Frattasi, classe ’56, già direttore dell’ufficio per il coordinamento e la pianificazione delle forze di polizia, prefetto di Gaeta e Latina, dal 2012 numero uno dell’ufficio Legislativo del Viminale, sembra il più quotato per la successione di Tronca. Paola Basilone, prefetto di Torino, vanta 28 anni di carriera e primo vice capo della polizia donna. Perde campo invece, ma per scelta della diretta interessata, l’ipotesi che a Palazzo Valentini possa andare Luciana Lamorgese, capo di Gabinetto del ministro Angelino Alfano. Il colpo di scena non è escluso. E la scelta di Matteo Renzi potrebbe cadere su Gerarda Pantaleone, prefetto di Napoli e molto vicina al governatore renziano della Campania Vincenzo De Luca. I titoli necessari li avrebbe anche Luigi Varratta, già prefetto di Firenze e attuale capo del dipartimento per le Politiche del personale dell’amministrazione civile del ministero dell’Interno.

LE ALTRE NOMINE Venerdì, intanto, il giro di nomine ha riguardato anche i prefetti di dieci città: a Rieti arriverà Valter Crudo, già in carica a Teramo dove, invece, è stata designata Graziella Patrizi, ex pefetto di Ascoli Piceno dove, a succederle, sarà sarà Rita Stentella. Mara Di Lullo è stata è il nuovo prefetto di Fermo, Paolo Formicola di Asti, Enrico Caterino di Rovigo, Maria Rosa Trio di Vercelli, Iginio Olita di Verbano-Cusio-Ossola, Francesco Esposito di Belluno e Giorgio Manari di Savona. Mentre Maurilia Bove, nominata prefetto, è stata collocata fuori ruolo per andare a svolgere l’incarico di vice commissario del governo per la Regione Friuli Venezia Giulia.


TAG: ,