Blitz quotidiano
powered by aruba

Reggio Emilia, marocchino rapina turista in stazione: preso

REGGIO EMILIA – Lo hanno avvicinato nel cuore della notte mentre attendeva il treno sul binario: lo hanno minacciato e si sono fatti consegnare il telefonino, per poi fuggire a gambe levate. E’ accaduto lunedì 28 marzo alla stazione di Reggio Emilia.

Grazie alle telecamere di video-sorveglianza installate sul piazzale della stazione la polizia è riuscita ad individuare i due ladri. In manette un uomo di 36 anni di origine marocchina e senza fissa dimora. Si chiama Abdelkarim Haitifi.

Ne parla la Gazzetta di Reggio

A finire in manette, il 36enne marocchino senza fissa dimora Abdelkarim Haitifi.

L’uomo è accusato di essere uno degli autori di una rapina avvenuta il 28 marzo, all.130 di notte in stazione, ai danni di un giovane in attesa di un treno.

Insieme a un complice, il 36enne aveva bloccato il giovane con la forza, rubandogli il cellulare. Ma la rapina non è sfuggita all’occhio delle telecamere di videosorveglianza installate su piazzale Marconi.

Proprio dai filmati sono partite le indagini della polizia, che hanno portato all’arresto del 36enne, dando esecuzione ad un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal gip.

Secondo gli investigatori, il 36enne potrebbe aver compiuto altri colpi. Per questo motivo invitano i cittadini a segnalare alla polizia eventuali furti o rapine di cui sono stati vittime.