Blitz quotidiano
powered by aruba

Replay, il marchio italiano di jeans in mano cinese

ROMA – Replay, lo storico marchio italiano di jeans, va in mano cinese. E’ quello che racconta la Tribuna di Treviso:

Tre anni per tornare a un risultato di bilancio di bilancio positivo, dopo un triennio particolarmente difficile, con l’aiuto di nuovi capitali cinesi. Replay, lo storico marchio fondato da Claudio Buziol nel 1981, conferma l’uscita della famiglia del fondatore e l’ingresso nel capitale del più importante gruppo commerciale cinese: Belle International holding Ltd ha acquisito, ufficialmente, il 29 per cento della società di Asolo (ma, pare, con un’opzione ulteriore fino al 49%) e la gestione del business Replay nel mercato della cosiddetta Greater China, «al fine – recita un comunicato – di accelerare ulteriormente la crescita in questi mercati».

L’operazione, anticipata dal nostro giornale il 13 febbraio scorso, ha comportato la completa uscita di Paola Dametto Buziol, vedova del fondatore, che si è liberata delle quote esercitando un’opzione di uscita prevista dall’accordo siglato in origine con la società che fa riferimento ai fratelli padovani Massimo e Matteo Sinigaglia. La nota diffusa ieri dall’azienda sottolinea che «la governance del gruppo» resta «nelle mani di Equibox Holding», che fa riferimento appunto ai Sinigaglia. Belle International è il maggiore distributore cinese di abbigliamento e scarpe sportive (Nike, Adidas, Puma, ma anche Bata), è quotato dal 2007 alla Borsa di Hong Kong, quando ha capitalizzato oltre cinque miliardi di euro


TAG: