Salute

Candele profumate e incensi a casa fanno male? Forse sì

Candele profumate e incensi a casa fanno male? Forse sì

Candele profumate e incensi a casa fanno male? Forse sì

ROMA – Li usiamo quotidianamente per creare atmosfere calde o dare un tocco sensuale all’aria di casa, ma candele profumate e incensi potrebbero fare male alla nostra salute. Lo dice un report risalente a questa estate e diffuso dall’agenzia francese Ademe (Agence de l’Environnement et de la maîtrise de l’énergie). I ricercatori hanno analizzato le sostanze contenute in candele e incensi sottolineandone i rischi per la salute. Respirare quegli aromi gradevoli che si liberano con la combustione potrebbe infatti essere dannoso.

Lo studio dimostra che le fiammelle profuma-ambienti emettono sostante volatili, piuttosto inquinanti che rendono l’aria di casa meno salubre. In particolare è emerso che la concentrazione di detersivi e vernici abitualmente presenti negli spazi abitati, aumenta ogni qualvolta si accende un bastoncino d’incenso.

Dalle analisi sono stati rilevati benzene, toluene, formaldeide, etilbenzene, sturene, acetaldeide e pure particolari concentrazioni di idrocarburi aromatici policiclici. Queste particelle risultano particolarmente concentrate durante la combustione, ma la loro presenza nell’aria perdura fino a un’ora dopo che l’incenso si è consumato.

Meno pericolose sembrano invece le candele profumate che emettono sostanze inquinanti in concentrazione minore, ma non per questo, dicono i ricercatori, si possono considerare innocue. Liberano nell’aria formaldeide, acetaldeide e toluene in alte concentrazioni. E’ stato inoltre riscontrato ossido di azoto in quantità più elevate.

I ricercatori francesi non specificano quali possano essere gli effetti sulla salute umana ma raccomandano le istituzioni preposte ad approfondire gli studi.

 

To Top