Salute

Cocaina e cannabis “fanno cadere i denti”: l’allarme degli scienziati

Cocaina e cannabis "fanno cadere i denti": l'allarme degli scienziati

Cocaina e cannabis “fanno cadere i denti”: l’allarme degli scienziati

SYDNEY – La dipendenza dalla droga, in particolare da cocaina e cannabis, può provocare la caduta dei denti. In media i consumatori di coca e cannabis hanno circa 3,5 denti in meno rispetto a chi non fa uso di sostanze stupefacenti. A dirlo è un nuovo studio australiano che ha passato in rassegna ventotto ricerche precedenti, che hanno osservato i dati relativi ad oltre 4mila pazienti con noti disturbi provocati dall’uso di droga.

Nel caso della cocaina è la stessa sostanza a causare un deterioramento chimico di denti e gengive. Inoltre, spiega lo studio, i tossicodipendenti digrignano i denti, rovinandoseli ed aumentando il rischio caduta.

San raffaele

Diverso è il discorso per quanto riguarda chi fuma la cannabis. In questo caso sarebbero le abitudini alimentari diffuse, con una maggior propensione a mangiare snack e cibi dolci, a danneggiare i denti. Per questo motivo tra chi fa uso di droga si nota anche una maggior presenza di carie disturbi gengivali in generale.

I dati di questo studio sottolineano anche come il consumo di droghe quali oppiacei (come l’eroina) e cannabis sia in aumento continuo, mentre quello di anfetamine, cocaina ed ecstasy è rallentato negli ultimi dieci anni.

“Questi problemi, sottolineano gli studiosi, dovrebbero ricevere maggiore attenzione e ci sono alcuni semplici passi che gli addetti, dentisti e non, possono adottare per migliorare la salute orale di questa popolazione”.

 

 

To Top