Blitz quotidiano
powered by aruba

Depilazione totale femminile, tutti i rischi: infezioni, funghi…

ROMA – La moda, per lo meno in Europa, l’ha lanciata il celebre telefilm “Sex and the city“: depilazione totale (o quasi) della zona inguinale attorno alla vagina.

Secondo Tami Rowen, ginecologa dell’Università di San Francisco riportata dal Corriere della Sera, “molte donne associano l’assenza di peli nella zona pubica a un’idea di igiene e pulizia”. Secondo la Rowen , però, la realtà sarebbe esattamente opposta: “I peli pubici sono una sorta di “cuscino protettivo” per la pelle sensibile della zona, mantengono adeguate condizioni di umidità impedendo il proliferare di lieviti e funghi e sono un elemento di difesa nei confronti dei germi esterni perché li “intrappolano” impedendo che entrino in vagina, tanto che non a caso le ragazzine in età prepuberale sono più a rischio di irritazioni”.

Inoltre, una ricerca pubblicata su Urology ha dimostrato che nell’arco di poco meno di dieci anni, dal 2002 al 2010, il numero di “incidenti” correlati alla depilazione intima è molto aumentato e oggi circa il 3 per cento delle visite in pronto soccorso per traumi genitourinari deriva dal desiderio di togliere tutti i peli dalla zona.