Blitz quotidiano
powered by aruba

Dieta senza grassi non fa dimagrire. Anzi, ecco cosa rischi

ROMA – Le diete povere di grasso non solo non aiuterebbero a dimagrire ma possono avere ”effetti devastanti” sulla salute. A dirlo gli esperti britannici di due organizzazioni, il National Obesity Forum e il Public Health Collaboration, che in un rapporto mettono in discussione le maggiori linee guida anti obesità del governo. Si invoca una rivoluzione delle abitudini, meglio tornare a carne, pesce e latticini di qualità, rispetto ai prodotti venduti come ”senza grassi” e gli snack cosiddetti dietetici in realtà pieni di zucchero. Nello studio viene anche affermato che i grassi saturi non causano problemi di cuore e che il latte e i suoi derivati, come lo yogurt e il formaggio, possono proteggere l’apparato cardiovascolare. Viene demolito anche un altro mito, quello secondo cui l’attività fisica può compensare una cattiva dieta e allo stesso tempo si consiglia di evitare lo zucchero, considerato come il vero nemico degli obesi.

Aggiunge Valeria Pini su Repubblica:

Non demonizzare i grassi. Secondo l’analisi delle due istituzioni, non si devono demonizzare i grassi. Carne, pesce, latticini o, ad esempio, gli avocado possono essere consumati, seppure con moderazione, perché “mangiare grasso non significa sempre diventare grassi”. Come molte tesi sull’alimentazione, specie se ribaltano ‘certezze’ precedenti, il report fa già discutere. Gli esperti britannici aggiungono che “i cibi nelle versioni ‘light'”, “con pochi grassi”, “a basso contenuto di colesterolo” dovrebbero essere evitati e le persone con il diabete di tipo 2 “dovrebbero mangiare i grassi ‘buoni’ e non mangiare troppi carboidrati”.

Non contare le calorie. L’analisi del National obesity forum e del Public Health Collaboration ricorda poi che va limitato il consumo di zuccheri e che non c’è bisogno di pensare in continuazione a contare le calorie. Inoltre, “l’idea che fare molto sport sia un rimedio contro una dieta sbagliata è un mito”. Piuttosto, un’alimentazione “povera in carboidrati raffinati, ma che contenga anche grassi”, è “l’approccio giusto per prevenire l’aumento di peso e aiutare a dimagrire”.

“Mangiare formaggi, yogurt e bere latte riduce le possibilità di diventare obesi – si legge ancora sul report – . I cibi ‘naturali’ e ricchi in nutrienti come carne, pesce, i latticini, le noci, i semi, gli avocado, le olive.. contengono grassi. Demonizzare in continuazione i grassi, allontana la popolazione da cibi naturali, molto nutrienti, utili per la salute e per il benessere”. Gli autori del report accusano infine le pubblicità di molti prodotti “di avere un’influenza negativa sulla salute di molte persone”.


TAG: ,