Salute

Disfunzione erettile e gruppo sanguigno: 0 lo tira su, gli altri giù

Disfunzione erettile e gruppo sanguigno: 0 lo tira su, gli altri giù

Disfunzione erettile e gruppo sanguigno: 0 lo tira su, gli altri giù

ROMA – Difficoltà tra le lenzuola? Negli uomini la disfunzione erettile può dipendere anche dal gruppo sanguigno. E così lo 0 lo tira su, tutti gli altri invece… I più “fortunati”, con meno problemi, sono quindi quelli che appartengono al gruppo 0, mentre quelli che hanno maggiori rischi al gruppo A, B, oppure AB. È quanto emerge da uno studio della Ordu University, in Turchia, pubblicato sulla rivista Archivio italiano di urologia e andrologia.

Gli studiosi hanno preso in esame 350 persone intorno ai 60 anni di età che si erano rivolte alla clinica di urologia in tre anni (aprile 2012-2015). I pazienti sono stati divisi in due gruppi, in base al fatto che soffrissero o meno di disfunzione erettile. In totale, ad avere questo problema sono risultati essere 111 partecipanti allo studio, mentre gli altri 239 non erano affetti dal disturbo. A tutti è stato prelevato un campione di sangue per rilevare il gruppo sanguigno.

Dai risultati è emerso che rispetto al gruppo sanguigno 0, il rischio di disfunzione erettile era 3,9 volte maggiore per quello A, 3,5 volte maggiore per quello B e 4,7 volte maggiore per quello AB. Solo il 16 per cento di coloro che appartenevano al gruppo sanguigno O risultavano avere avuto problemi di eccitazione, rispetto al 42 per cento di coloro che appartenevano ai gruppi sanguigni A. I risultati rimanevano validi pur tenendo conto di fattori che potenzialmente possono mettere a rischio la fertilità e portare allo sviluppo di disfunzione erettile, come fumo o pressione alta.

To Top