Blitz quotidiano
powered by aruba

Dolori e fastidi? Usa vodka, dentifricio, olive…

ROMA – Per curare un semplice disturbo fisico, spesso si finisce con lo spendere parecchio denaro in creme e medicine. A volte, però, la soluzione potrebbe essere nella dispensa di casa. Su internet non è difficile imbattersi in centinaia di utenti che consigliano i personali rimedi della nonna, che spaziano dall’assurdo al fattibile.

Se soffrite di piedi maleodoranti, ad esempio, la vodka potrebbe essere una soluzione. Gli esperti di “Nature hacks” consigliano di bagnare un panno di vodka e passarlo sui piedi. L’alto contenuto alcolico ucciderà i batteri, che sono la causa del cattivo odore.

E se in passato il dentifricio veniva messo sui foruncoli per attenuare il gonfiore, adesso si è scoperto che metterlo su una puntura di insetto potrebbe aiutare a far passare la sensazione di prurito. Il dentifricio, infatti, raffredda la puntura, fa uscire i fluidi che sono sottopelle e aiuta a ridurre il gonfiore.

Alcune creme per combattere i funghi sulle dita dei piedi possono essere molto costose, ma un utente Imgur consiglia di applicare del collutorio. Basterà immergere le dita in una discreta quantità di liquido e le proprietà antisettiche agiranno magicamente.

E se pensate che il rafano si usi solo in cucina, è solo perché ancora non sapete che può anche essere un ottimo ingrediente da massaggio se mischiato con dell’olio.

L’aspirina sembra abbia molteplici benefici sulla salute, uno di questi è fungere da trattamento per l’acne. Per creare una sorta di crema da applicare sul foruncolo, bisogna rompere un’aspirina in più pezzi e mischiarla con un po’ d’acqua.

Per l’artrite, invece, è consigliato fare impacchi di avena calda. Mischiare due tazze di avena a una d’acqua e scaldare il composto nel microonde. Una volta applicata sulle mani dovrebbe arrivare una sensazione di sollievo.

E che dire delle olive? Aiutano a combattere la nausea e il mal di mare. Il tannino, infatti, riduce un’eccessiva produzione di saliva.

Per liberarsi dall’alitosi, un problema davvero antipatico, ci si avvale dell’aiuto del prezzemolo: la clorofilla contribuisce a neutralizzare gli odori nella bocca. E in caso di scottature all’epidermide? Si applicano due o tre bustine di tè, avendo cura prima di bagnarle con l’acqua. L’acido tannico aiuta a sconfiggere il calore e allieva la sensazione di bruciore.

Infine, l’aceto, comune su tutte le tavole: da alcuni utenti è consigliato per il trattamento di contusioni, in quanto aumenta il flusso di sangue sulla superficie della pelle. Immergere un batuffolo di cotone in aceto bianco e applicare sulla zona.