Salute

Dormire fino a tardi la domenica fa male al cuore: ricerca conferma il jet lag del weekend

Dormire fino a tardi la domenica fa male al cuore: ricerca conferma il jet lag del weekend

Dormire fino a tardi la domenica fa male al cuore: ricerca conferma il jet lag del weekend

ROMA – Dormire fino a tardi la domenica fa male al cuore e all’umore. Un’abitudine, quella di dormire di più la domenica mattina, che pare non sia così salutare. Svegliarsi prestissimo in settimana e poi fare lunghe dormite nel weekend comporta infatti un aumento dei rischi di malattie, nel dettaglio, ogni ora di jet lag domenicale comporta l’11% di rischio in più di malattie cardiovascolari. A sostenerlo una ricerca dell’università dell’Arizona.

Insomma se dormire poco fa male, dormire tanto è altrettanto deleterio per la nostra salute. Lo studio dell’università dell’Arizona ha usufruito di un database di 984 adulti, tra i 22 e i 60 anni, dei quali si analizzavano periodicamente ciclo sonno-veglia e diversi parametri di salute. Il risultato è a dir poco scoraggiante: il sonno più lungo del weekend è associato a umore nero, sonnolenza prolungata, sensazione di stanchezza (sintomi propri anche del jet lag).

E ogni ora extra di sonno, spiega anche Repubblica, comporta l’11% di rischio in più di essere colpiti da malattie cardiovascolari. “I risultati indicano che la regolarità del sonno, al di là della durata, gioca un ruolo significativo nei confronti della nostra salute- ha spiegato l’autrice dello studio, Sierra B. Forbush. – Questo significa che il dormire con regolarità può essere visto come un semplice ed efficace trattamento preventivo per le malattie cardiovascolari e molti altri disturbi”.

San raffaele

 

To Top