Blitz quotidiano
powered by aruba

Francia, 300 euro alle donne incinte che smettono di fumare

PARIGI – Donne in gravidanza, fino a 300 euro per non farle fumare. E’ la sperimentazione di 16 ospedali francesi, che cercano di capire se un incentivo economico può stimolare davvero le donne a non fumare quando sono incinte, in modo da abbattere il triste record del Paese di future mamme che più fumano.

Secondo i dati riportati da Journale des femmes, quasi una francese su cinque continua a fumare durante la gestazione anche se è consapevole dei rischi che corre il feto. Così un’équipe di ricercatori dell’Istituto nazionale sui tumori ha lanciato questo esperimento tra le donne di 16 ospedali francesi.

A quelle che decideranno di non fumare più durante la gravidanza verranno offerti 300 euro in buoni d’acquisto. All’esperimento possono partecipare tutte le donne maggiorenni incinte di almeno quattro mesi e mezzo che abitualmente fumano più di 5 sigarette al giorno. Le volontarie verranno seguite da degli specialisti e sottoposte a visite regolari.

Le volontarie saranno divise in due gruppi: un gruppo di controllo e l’altro in trattamento vero e proprio. Nel primo caso ogni mamma verrà ricompensata ad ogni visita con un buono acquisto da almeno 20 euro. Nel secondo caso, invece, le donne riceveranno 20 euro stabilmente e altri 20 euro aggiuntivi se non avranno fumato nel corso dell’ultimo mese. Ovviamente per verificarlo verranno sottoposte a test come quello delle urine. In questo modo le donne che avranno deciso di smettere di fumare potranno ottenere fino a 300 euro.

Lo studio durerà tre anni. Solo allora si saprà se l’incentivo economico è veramente utile per far smettere di fumare le future mamme.

 

 


PER SAPERNE DI PIU'