Salute

Francia, neonato muore dopo aver preso integratore di vitamina D per bimbi

Francia, neonato muore dopo aver preso integratore di vitamina D per bimbi

Francia, neonato muore dopo aver preso integratore di vitamina D per bimbi

PARIGI – Une neonato di appena 10 giorni è morto per arresto cardio-respiratorio subito dopo aver ingerito un integratore di vitamina D molto usato per i bambini. Il piccolo si trovava nella sua casa di Parigi, in Francia, lo scorso 21 dicembre quando dopo aver assunto la dose di vitamina D ha iniziato a stare male. Il neonato ha iniziato a soffocare e prima che i genitori riuscissero ad arrivare in ospedale, il cuore del bimbo aveva smesso di battere. L’integratore usato è un prodotto molto diffuso in Francia e ora le autorità sanitarie indagano per verificare il nesso tra l’assunzione dell’integratore e la morte del neonato.

A riferire la tragica morte del piccolo è il quotidiano Le Figaro, che spiega come il bimbo due ore dopo la poppata aveva ingerito il prodotto. Subito ha mostrato segni di soffocamento e prima ancora che potesse raggiungere l’ospedale e ricevere soccorsi è morto per arresto cardio-circolatorio.

A confermare il caso e’ stata l’agenzia del farmaco francese, l’Agence Nationale de Sécurité du Médicament et des Produits de Santé. Sono ora in corso indagini per determinare le esatte cause della morte del neonato e accertare l’esistenza o meno di una correlazione con il prodotto assunto dal piccolo.

San raffaele

Il supplemento, Uvésterol D, è prodotto dal laboratorio Crinex dal 1990 ed è ampiamente diffuso nel Paese. L’Agenzia francese ha precisato che nessun decesso è stato attribuito al suo utilizzo. Il prodotto era stato sotto monitoraggio dal 2006 dopo alcune segnalazioni di problematiche in alcuni bambini che lo avevano assunto. Dopo la morte di un bambino, l’agenzia del farmaco francese, riferisce sempre il Le Figaro, potrebbe dare indicazione di usare questo prodotto solo per uso ospedaliero.

To Top