Salute

H*t-Desking, cioè scrivanie condivise a lavoro: “Io malata di cancro vi spiego perché è rischioso”

H*t-Desking, cioè scrivanie condivise a lavoro: "Io malata di cancro vi spiego perché è rischioso"

H*t-Desking, cioè scrivanie condivise a lavoro: “Io malata di cancro vi spiego perché è rischioso”

LONDRA – La Bbc, in un notiziario, ha svelato le terribili difficoltà dell‘h*t-desking, ossia il condividere la scrivania con altri impiegati dello stesso ufficio, quando si è sottoposte a un trattamento per il cancro al seno. Rachael Bland, che lavora in ufficio dove si condividono le scrivanie, afferma che “pulisce tre scrivanie al giorno” nel tentativo di eliminare i batteri.
La presentatrice di 5 Live, 39 anni, ha dichiarato che nel timore di indebolire ulteriormente il sistema immunitario, ha sviluppato la germofobia e sul suo blog, Big C Little me, ha raccontato i problemi derivanti dal lavoro in diversi studi e la condivisione delle attrezzature.

“Anche il lavoro è diventato completamente stressante. Lavorare in un ambiente h*t desking, significa che è ricco di germi. Sto conducendo una battaglia sulla sporcizia e i sui batteri, devo pulire almeno tre scrivanie al giorno, mentre mi sposto da uno studio all’altro, e porto sempre con me il set di cuffie personale”.

“Mentre via via pulisco il computer e il microfono, arrivano anche dei commenti a cui rispondo gridando: “Non sono io! E’ colpa del maledetto cancro!” La Bland, ha affermato che è determinata a non differenziarsi dai colleghi ma ha aggiunto: “Sono sicura che se avessi chiesto una scrivania personale, me l’avrebbero concessa”.

To Top