Blitz quotidiano
powered by aruba

Isabelle Dinoire, prima persona sottoposta a trapianto del viso, è morta

PARIGI – E’ morta a 49 anni la francese Isabelle Dinoire, prima persona al mondo a sottoporsi ad un trapianto del viso, che le venne eseguito nel 2005 dopo che il suo cane, un labrador, l’aveva attaccata al volto, sfigurandola. Il decesso è avvenuto il 22 aprile scorso “dopo una lunga malattia” ad Amiens, nel nord della Francia, ma se ne è avuta notizia soltanto oggi.

Il 27 novembre 2005, Isabelle Dinoire ricevette un nuovo viso, per la prima operazione del genere al mondo. Riuscì a superare l’impatto psicologico, ma il suo fisico ha prodotto un rigetto 11 anni più tardi. I farmaci che era costretta a prendere hanno favorito l’insorgere di due tumori.

LA NOTTE DELL’ATTACCO – Una sera del maggio del 2005 Isabelle Dinoire andò a letto dopo aver assunto alcuni sonniferi, secondo alcuni con l’intenzione di suicidarsi. Nella notte il suo labrador tentò di svegliarla leccandole il volto, e alla fine le sfigurò il viso.

Dinoire si svegliò ancora intontita, e notò subito del sangue a terra, ma non si rese conto di quel che era accaduto. Venne ricoverata e sottoposta ad un intervento delicato e invasivo di ricostruzione del volto, durato quindici ore, grazie alla faccia di una donatrice. Un anno dopo l’intervento, in una conferenza stampa i medici e la stessa Dinoire sottolinearono i buoni risultati dell’intervento. Ma i pesanti farmaci anti-rigetto che aveva dovuto prendere le causarono due tumori. Lo scorso inverno aveva avuto un ultimo rigetto e aveva perso parzialmente l’uso delle labbra.

 

 


PER SAPERNE DI PIU'