Blitz quotidiano
powered by aruba

Pillola al pomodoro contro infertilità maschile: studio Gb

LONDRA – Potrebbe essere una speciale ‘pillola al pomodoro‘, definibile così perché è a base di licopene, la sostanza che dà a questi ortaggi il colore rosso, la nuova arma contro l’infertilità maschile. Sarà testata all’Università di Sheffield, nel Regno Unito, dove un team guidato da Allan Pacey, uno dei maggiori esperti britannici di infertilità negli uomini, sta reclutando 60 volontari maschi, studenti universitari e personale dell’Ateneo tra i 18 e i 30 anni, per prendere parte a un esperimento che durerà tre mesi.

I partecipanti saranno divisi in due gruppi, uno riceverà due volte al giorno la pillola a base di licopene modificato,l’altro un placebo.

“Questo studio ci dirà se il licopene migliora la qualità degli spermatozoi già in fase di sviluppo, riducendo il danno al Dna, e se produce un aumento del numero complessivo di spermatozoi maturi – spiega Pacey – sono cautamente ottimista, se funzionerà dopo i volontari considereremo la possibilità di testarlo su uomini infertili”.

Le premesse, rifacendosi a quanto emerso da altri studi, sembrano essere buone. Una ricerca recentemente pubblicata da specialisti della fertilità della Cleveland Clinic, in Ohio, ha mostrato che il licopene può aumentare la qualità dello sperma del 70% e Pacey aggiunge che altri studi hanno inoltre indicato che questa sostanza può rallentare la progressione del cancro alla prostata e l’allargamento della prostata stessa, che causa problemi alla vescica negli uomini anziani.


TAG: