Blitz quotidiano
powered by aruba

Spicchio d’aglio nell’orecchio: ecco perché molti lo fanno

ROMA – Sapete perché molte persone si infilano uno spicchio d’aglio nell’orecchio? Non è una strana moda o un misterioso rito woo-doo, bensì un rimedio naturale contro le infezioni auricolari. L’aglio è infatti noto per le sue qualità antibiotiche, antiparassitarie, antibatteriche e antiossidanti. Ecco perché può rivelarsi un valido aiuto per ridurre il dolore e il gonfiore dovuti all’infiammazione dell’orecchio.

Merito dell’allicina, contenuta nell’aglio grezzo, che è un efficace principio attivo dalle proprietà antimicrobiche. E’ spesso usato anche per trattare il dolore dell’orecchio medio. Contiene potenti composti aromatici con proprietà antisettiche e antinfiammatorie, che vengono facilmente assorbiti dai tessuti interni della pelle e del timpano dell’orecchio.

Col freddo invernale spesso cadiamo vittime dei classici malanni stagionali: influenza, allergie, batteri. E la cavità auricolare può trasformarsi in un ricettacolo di batteri e infezioni. Ecco allora come porvi rimedio senza per forza ricorrere all’uso di farmaci.

1) Prendere degli spicchi d’aglio fresco e schiacciali. Avvolgi questi spicchi d’aglio in un piccolo panno. Metti il panno avvolto nell’orecchio e lascia riposare per 30-35 minuti. Poi rimuovere il panno: il sollievo dal dolore dovrebbe essere già efficace.

2) Prendere qualche spicchio d’aglio e schiaccialo. Metti l’aglio in un panno e tampona per versarne il liquido nell’orecchio. Questo succo aiuta a trattare l’infezione e il dolore.

3) Per i più temerari si può anche friggere con un un cucchiaino di olio di senape o olio di sesamo. Scaldare l’olio aggiungendo 2-4 spicchi d’aglio per qualche minuto, fin quando l’olio diventa tiepido e nero. Lascia l’olio a riposare per qualche minuto e applica questo olio intorno al tuo orecchio. Attenzione a non ustionarvi: potete anche versare poche gocce all’interno dell’orecchio.

4) Prendere 3-5 spicchi d’aglio e lessarli in acqua per 5-7 minuti. Una volta tolti dal fuoco con l’aggiunta di un pò di sale. Mescolarli e avvolgerli in un panno da appoggiare per pochi minuti sulla zona infetta. Ripetere l’operazione più volte se necessario.

5) Prendere uno spicchio d’aglio, tagliarne le estremità e sbuccialo. Lasciarlo bollire per alcuni minuti e poi posizionarlo sull’orecchio. In alternativa si può anche usare uno spicchio d’aglio crudo. Coprilo con un batuffolo e lascialo lì per 1-2 giorni. Tirarlo fuori e ripetere l’operazione se necessario.

6) Prendere mezzo aglio, qualche goccia di olio di iperico e olio di verbasco. Aggiungere 3 gocce di estratto di semi di pompelmo e mescola. Applicare il composto all’orecchio interessato utilizzando un contagocce. Lasciare agire e ripeti l’operazione due volte al giorno.

7) Prendere uno spicchio intero di aglio e sbucciarlo, tagliarne le estremità e avvolgerlo in una garza. Inserirlo nell’orecchio infetto con l’estremità aperta rivolta verso l’esterno. Ruotare la garza in modo da avere una piccola quantità alla fine dello spicchio d’aglio, così da poterlo facilmente rimuovere con indice e pollice. Poi mettere sopra l’orecchio un sacchetto di riso caldo avvolto in un panno sopra l’orecchio. Fate attenzione a non spingere lo spicchio d’aglio in profondità nel condotto uditivo.

I metodi sono diversi, ma se non vi fidate di strani intrugli basta pulire uno spicchio l’aglio e infilarlo nel condotto uditivo, facendo attenzione a non spingerlo in profondità. Poi dormiteci su e sperate che funzioni.