Salute

Tumore alle ovaie nasconde cervello e cranio in miniatura

Tumore ovarico nasconde cervello e cranio in miniatura

Tumore ovarico nasconde cervello e cranio in miniatura

ROMA – All’interno di un ovaia di una ragazza di 16 anni giapponese è stato trovati un cervello e un cranio in miniatura. Tutto è cominciato quando la giovane si è sottoposta a un intervento chirurgico per rimuovere l’appedice, come spiega la rivista New Scientist.

Quando i medici hanno rimosso l’appendice hanno scoperto che la ragazza aveva un tumore nell’ovaia. Lo hanno rimosso e all’interno hanno trovato grumi di grasso, un groviglio di capelli e 3 centimetri di cervello ricoperti da una sottile placca di ossa del cranio. Un’analisi più approfondita ha rivelato che si trattava di una versione più piccola di un cervelletto, che di solito si trova sotto i due emisferi del cervello. La massa su un lato, somigliava invece a un tronco cerebrale, la struttura che normalmente unisce al midollo spinale.

Circa un quinto dei tumori ovarici contengono tessuto estraneo, compresi  capelli, i denti, cartilagine, grasso e muscolo. Questi tumori che sono solitamente benigni, sono chiamati teratomi, termine che deriva dalla parola greca “teras”, ossia mostro. Anche se la causa del teratoma ovarico è sconosciuta, si ritiene in generale che i teratomi siano dovuti allo sviluppo autonomo di cellule embrionali che si isolano, si rendono indipendenti dal resto dell’organismo già in una fase precoce della vita embrionale e riproducono diverse parti del corpo.

San raffaele

Le cellule cerebrali sono spesso nei teratomi ovarici ma è estremamente insolito che si organizzino in vere e proprie strutture cerebrali, afferma Masayuki Shintaku del Shiga Medical Centre for Adults che ha studiato il tumore. Angelique Riepsamen della University of New South Wales in Australia, concorda: “Elementi neurali, simili a quelli del sistema nervoso centrale, sono spesso presenti nei teratomi ovarici, ma sono rare delle strutture somiglianti a quelle di un cervello adulto”.

Il cervello in miniatura è sviluppato in modo tale che gli impulsi nervosi potrebbero essere trasmessi da un neurone all’altro, proprio come in un cervello normale”, spiega Shintaku. La ragazza non aveva alcun sintomo, nemmeno neurologico, ma ci sono stati casi di donne in cui il teratoma ovarico ha provocato cambiamenti di personalità, pensieri paranoici, confusione, agitazione, convulsione o perdita di memoria.

Alcuni di questi sintomi neurologici possono insorgere quando il sistema immunitario riconosce le cellule del cervello nelle ovaie come estranee e sferra un attacco. I sintomi vengono eliminati con la rimozione del tumore. La 16enne è stata operata, il tumore tolto senza complicazioni e lei si ripresa bene.

To Top