Blitz quotidiano
powered by aruba

Tumore, legame con radiazioni telefonini scoperto nei topi

ROMA – Un possibile legame tra l’uso dei telefonini e il tumore è stato scoperto da un gruppo di ricercatori americani nei topi. L’incidenza è bassa, spiegano i ricercatori del National Toxicology Program, ma lo studio pluriennale ha evidenziato tracce di due tipi di neoplasie nei ratti maschi esposti al tipo di frequenze radio che vengono comunemente emesse dai cellulari.

L’Adnkronos in un articolo spiega che si tratta di gliomi, tumori che colpiscono il cervello, e schwannomi o neurinomi, tipologie di tumore benigno originato dalle cellule di Schwann dei nervi cranici e spinali:

“Dato l’utilizzo globale diffuso di comunicazioni mobili tra gli utenti di tutte le età, anche un piccolissimo aumento dell’incidenza di malattie derivanti dall’esposizione a radiazioni a radiofrequenza – evidenziano i risultati preliminari del lavoro, che sarà però pubblicato in maniera completa il prossimo anno – potrebbe avere vaste implicazioni per la salute pubblica”.

Il National Toxicology Program – sottolinea il ‘Wall Street Journal’ – ha investito 25 milioni di dollari in uno dei più grandi e più completi esperimenti sugli effetti dei telefonici cellulari sulla salute. Lo studio è stato condotto su 2500 topiesposti a diverse quantità di radiofrequenze in 21 ‘camere’ progettate ‘ad hoc’.


PER SAPERNE DI PIU'