Blitz quotidiano
powered by aruba

Vaccini causano autismo? Tar Sicilia condanna ministero a risarcimento

ROMA – C’è una correlazione tra vaccini e autismo? Secondo la scienza no, secondo i giudici sì. Fatto sta che il Tar della Sicilia ha condannato il ministero della Salute a risarcire un ragazzo che presenta i sintomi di questa malattia e che era stato sottoposto a tetravalente. Secondo i giudici, quindi, quelle vaccinazioni potrebbero aver causato (o perlomeno acuito) i sintomi riscontrati nel suddetto ragazzo.

Spiega Michele Bocci su Repubblica:

Il collegamento tra autismo e vaccini, ipotizzato da uno studio inglese pubblicato nel 1998 dal Lancet e poi ritirato perché basato su pochi pazienti per il mondo scientifico non esiste. Ma in rete niente si perde e casi sui quali è stata fatta chiarezza già da anni possono apparire ancora aperti, soprattutto grazie alle campagne dell’attivissimo mondo degli anti vaccini. Così il lavoro di quasi vent’anni fa del medico inglese Wakefield, poi anche radiato per come condusse lo studio di Lancet, a qualcuno continua ad apparire attuale. Ed è solo uno dei tanti spauracchi che vengono diffusi, anche attraverso altri canali. Di recente, ha fatto scalpore, per chi crede nella scienza, l’uscita televisiva del conduttore Red Ronnie, che lo scorso maggio durante una puntata di Virus su Rai2 ha attaccato: “È demenziale vaccinare i bambini”. Sono seguite le inevitabili polemiche. Tutto questo, insieme al forte calo o addirittura alla scomparsa delle malattie coperte dai vaccini, sta allontanando molte famiglie da questa forma di prevenzione. L’Italia nel 2014, ultimo anno per il quale sono disponibili i dati, ha toccato i livelli di adesione più bassi. Siamo sotto la soglia di sicurezza, cioè il 95% di copertura, per i cosiddetti obbligatori. Gli altri, come il trivalente per morbillo, parotite e rosolia sono al massimo all’85%.

Bocci parla anche dei precedenti giudiziari sul tema:

La procura di Trani meno di un mese fa, dopo due anni di lavoro, ha archiviato l’esposto presentato dai genitori di due bambini seguiti da uno dei medici più agguerriti contro i vaccini, sostenendo che non esiste correlazione tra autismo e questi medicinali. A Milano invece il Tribunale del lavoro ha riconosciuto nel 2014 il versamento di un vitalizio a un bambino autistico vaccinato nel 2006 con l’esavalente. Si aspetta il processo di appello chiesto dal ministero. Tra pochi mesi un altro giudice dirà la sua.