Salute

Vaccini obbligatori per iscriversi a scuola: sono 12. Mattarella firma decreto

Vaccini obbligatori per iscriversi a scuola: sono 12. Mattarella firma decreto

Vaccini obbligatori per iscriversi a scuola: sono 12. Mattarella firma decreto

ROMA – E’ ufficiale: per iscrivere i figli a scuola bisognerà vaccinarli. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato il decreto che reintroduce l’obbligo delle vaccinazioni per l’ingresso a scuola. Le vaccinazioni che diventeranno obbligatorie nella fascia 0 6 anni saranno dodici, già a partire dal prossimo anno scolastico.

Nel caso in cui il genitore non presenti alla scuola, ai fini dell’iscrizione e della frequenza, la documentazione che attesta la messa in regola coi vaccini, o l’eventuale esonero, il bambino non potrà accedere agli asili-nido e alle scuole materne, mentre da 6 a 16 anni potranno invece comunque accedere a scuola: in entrambi i casi però il dirigente scolastico è tenuto a segnalare la violazione alla Asl entro dieci giorni.

La Asl contatterà a sua volta i genitori per un appuntamento e un eventuale colloquio informativo indicando le modalità e i tempi nei quali effettuare le vaccinazioni prescritte. Se i genitori non si presentano all’appuntamento o non provvedono comunque a far somministrare il vaccino al bambino, la Asl contesta formalmente l’inadempimento dell’obbligo. In quest’ultimo caso si prevedono sanzioni pecuniarie da 500 a 7.500 euro.

Ecco allora quali sono le 12 vaccinazioni rese obbligatorie dal decreto: il numero può sembrare elevato, ma per i bambini si traduce in sole 4 punture da effettuare secondo una precisa tempistica. Questo il calendario:

Le prime 6 vaccinazioni rese obbligatorie sono anti-poliomelitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse e anti Haemophilus influenzae tipo B. Queste sono tutte raggruppate in un unico vaccino, detto esavalente, che viene fatto dal 60 esimo giorno di vita in 3 dosi: a 3, 5 e 11-12 mesi di vita.

Diventa obbligatoria anche la vaccinazione anti-meningococcica B, che viene fatta a distanza di 15 giorni dall’esavalente in 4 dosi: a 3, 4, 6 e 12-15 mesi.

Obbligatori, poi, anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite e anti-varicella. Queste vaccinazioni sono somministrate con un unico vaccino quadrivalente in un’unica dose al 13/mo mese di vita, con un richiamo previsto a 5 anni di età.

Infine, l’anti meningococcica C, che viene somministrata al 14/mo mese, con un richiamo tra gli 11 e i 18 anni.

To Top