Blitz quotidiano
powered by aruba

Apple richiama adattatori Mac e iOS: rischio shock elettrico

Gli adattatori a muro da sostituire sono stati forniti dal 2003 al 2015 con i Mac e con alcuni dispositivi iOS. Erano anche inclusi nel kit adattatore internazionale Apple

MILANO – Apple richiama alcuni adattatori di Mac. Si tratta degli adattatori per la presa a muro CA destinati all’uso in Argentina, Australia, Brasile, Corea del Sud, Europa continentale e Nuova Zelanda. Quindi anche in Italia.

In alcuni casi, gli adattatori in questione a due poli potrebbero rompersi, dando origine a un potenziale rischio di shock elettrico se toccati. E’ quel che è successo in dodici casi: per questo motivo l’azienda fondata da Steve Jobs ha deciso il richiamo.

Questi adattatori a muro sono stati forniti dal 2003 al 2015 con i Mac e con alcuni dispositivi iOS. Erano anche inclusi nel kit adattatore internazionale Apple.

Il richiamo non riguarda gli adattatori per la presa a muro CA della casa di Cupertino destinati all’uso in Canada, Cina, Giappone, Hong Kong, Regno Unito e Stati Uniti né gli alimentatori USB della stessa azienda.

Gli adattatori a due poli interessati riportano 4 o 5 caratteri, o nessun carattere, nello slot interno dove l’adattatore si collega all’alimentatore Apple principale.

In una nota la società spiega:

“La sicurezza dei clienti è un’assoluta priorità per Apple: invitiamo perciò gli utenti a non continuare a usare gli adattatori a muro interessati”.

 

Per informazioni su come sostituire questi adattatori con componenti nuovi e riprogettati, gli utenti possono visitare questo sito.

Per sostituire il proprio adattatore si può andare in un Apple Store o in un Centro di Assistenza Autorizzato, oppure richiedere la sostituzione tramite web.

 

Immagine 1 di 3
  • Apple richiama adattatori Mac e iOS: rischio shock elettrico 3Come sostituirli
  • Le prese degli adattatori nei diversi Paesi
  • Gli adattatori da sostituire (a sinistra)
Immagine 1 di 3

TAG: