Blitz quotidiano
powered by aruba

Apple rivela: “iPhone durano 3 anni, i Mac 4″

MILANO – Gli iPhone della Apple durano in media tre anni, i Mac quattro: l’ammissione della casa di Cupertino ha un’eco mondiale. Del resto tre anni per un telefonino che costa 800 euro non sono proprio molti…

Quella cifra, però, non è un caso di obsolescenza programmata, ovvero di durata stabilita a priori dall’azienda per favorire il ricambio e l’acquisto di prodotti nuovi. Almeno non secondo quanto scrive la stessa Apple sul proprio sito, che indica i tre o quattro anni di durata dei vari device come le stime medie degli utenti.

Dopo tre anni, in altre parole, si è portati a comprare un nuovo iPhone. Ma questo non significa per forza che il vecchio iPhone non funzioni più. Magari, come nel caso anche di smartphone Android, a non andare più a genio è la grafica, l’aspetto. Insomma, una questione di forma più che di sostanza.

Ma se il dato di tre anni per un melafonino può far indignare qualcuno, ancora di più è quello che riguarda un Mac, che costa ben più di mille euro, anche 1.500. Mentre procede la ricerca per migliorare i dispositivi a livello di software e di applicazioni non sembra andare di pari passo la ricerca per rendere più durevoli i dispositivi in sé e per sé.

La vicepresidente di Apple, Lisa Jackson, con delega all’ambiente, spiega:

“Un altro modo in cui stiamo cercando di preservare le risorse del pianeta è attraverso il programma di Riuso e Riciclo. Ci impegniamo molto per evitare che i nostri prodotti non finiscano in luoghi come le discariche abusive e crediamo che il miglior modo per evitarlo sia di riutilizzati. Questo è il motivo per cui progettiamo i nostri prodotti perché durino nel tempo, ed è questo il motivo per cui la stragrande maggioranza degli iPhone che ricicliamo risultano riutilizzati. Ma prima o poi, anche i nostri prodotti devono essere smaltiti”.

Anche se forse poter aspettare più di tre anni prima di far riciclare il proprio iPhone non sarebbe una brutta cosa.


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'