Blitz quotidiano
powered by aruba

Apple vs Google: iMessage in arrivo anche per smartphone Android?

ROMA – La chat iMessage di Apple potrebbe presto sbarcare anche tra le app per gli smartphone Android. La Apple sarebbe così pronta a rispondere alle due nuove app di Google per la messaggistica, Allo e Duo, in arrivo nello store di iPhone e iPad.

L’annuncio dovrebbe arrivare alla conferenza per gli sviluppatori di Cupertino (WWDC 2016) che si apre lunedì 13 giugno a San Francisco, sottolinea il Daily Mail che nella sua sezione hi-tech lancia quella che per ora resta solo una indiscrezione.

L’app per la messaggistica di iMessage al momento è disponibile solo per i dispositivi Apple con sistema operativo iOS 5 o superiori e per i Mac con sistema operativo X Mountain Lion o più recenti. Lo scorso febbraio Eddie Cue, di Apple, aveva annunciato che iMessage aveva superato il record di 200mila messaggi al secondo.

Ma la novità sulla messaggistica di Apple potrebbe non essere la sola alla conferenza di San Francisco, sottolinea il Daily Mail. Da Cupertino infatti potrebbe essere annunciato il lancio dei nuovi Macbook con schermo Oled sulla tastiera e l’anteprima di iOS 10, la nuova versione del sistema operativo di iPhone e iPad, ma anche del successore di El Capitan, il software che fa girare i computer Mac, la cui denominazione potrebbe cambiare da OS X in MacOs.

Secondo le indiscrezioni che circolano in queste ore sui blog di tecnologa il keynote di apertura, al netto di sorprese, sarà incentrato prevalentemente su novità software e non su dispositivi nuovi di zecca. Sarà aperto dal ceo Tim Cook, che quest’anno ha dovuto affrontare non poche beghe come la ‘querelle’ con l’Fbi sull’iPhone di uno dei killer di San Bernardino.

La maggior parte delle indiscrezioni, da mesi, si concentra però soprattutto su Siri. Per il suo assistente vocale Apple avrebbe in serbo un grosso aggiornamento: potrebbe diventare “onnipresente” e quindi essere disponibile non solo su iPhone ma anche su Mac e Apple Tv.

In questo modo andrebbe a sfidare Amazon e Google che da poco si sono lanciati nel mercato degli assistenti ‘smart’ da salotto. La compagnia di Cupertino potrebbe inoltre aprire Siri all’integrazione con diverse app, rendendo potenzialmente i suoi suggerimenti ancora più intelligenti grazie alla creatività degli sviluppatori. Altri aggiornamenti di rilievo potrebbero riguardare il servizio di musica in streaming Apple Music, con un massiccio restyling e aggiornamento, e il sistema di pagamenti Apple Pay. Per quest’ultimo sarebbe allo studio una integrazione con iMessage: gli utenti potranno cioè scambiarsi denaro con un sms.


PER SAPERNE DI PIU'