Scienza e Tecnologia

Cacciatorpediniere Artigliere ritrovato in fondo al mare (3600 mt). Fu affondato dagli inglesi nel ’40

Cacciatorpediniere Artigliere ritrovato in fondo al mare (3600 mt). Fu affondato dagli inglesi nel '40

Cacciatorpediniere Artigliere ritrovato in fondo al mare (3600 mt). Fu affondato dagli inglesi nel ’40

ROMA – Cacciatorpediniere Artigliere ritrovato in fondo al mare (3600 mt). Fu affondato dagli inglesi nel ’40. Dormiva in fondo al Mediterraneo, nel Canale di Sicilia a levante di Malta, indisturbato e invisibile per 77 anni in una fossa profonda 3600 metri, col suo carico di onore e vite spezzate.

Il cacciatorpediniere L’Artigliere, gioiello della marina italiana durante la seconda guerra mondiale, fu infatti affondato l’11 ottobre del ’40 dalla marina britannica che per la prima volta utilizzava il sistema di avvistamento radar: di questi giorni l’annuncio dell’eccezionale ritrovamento negli abissi da parte di Paul Allen, ex di Microsoft che ha investito in un fantascientifico team di esplorazioni sottomarine.

E’ stata una vera sorpresa», racconta a “Repubblica” David Reams, responsabile delle attività nautiche di Vulcan, la fondazione creata da Allen per progetti filantropici. La loro nave-laboratorio, il Petrel, stava testando i nuovi equipaggiamenti appena installati: «Avevamo iniziato le prove del nuovo sonar a scansione quando è apparsa una sagoma anomala». Il profilo di un vascello, in una fossa profonda 3600 metri dove finora nessuno era in grado di compiere ricerche. (La Repubblica)

Dal mare riemergerà quindi non solo un relitto storico, ma anche la vicenda eroica di un equipaggio che ha lottato fino all’ultimo prima di soccombere, nonostante gli incendi, gli attacchi aerei e le cannonate a colpo sicuro dell’incrociatore britannico Ajax.

San raffaele
To Top