Blitz quotidiano
powered by aruba

Capelli rossi, chi c’è li ha sembra più giovane. Ecco perché

ROTTERDAM – Le persone con i capelli rossi sembrano più giovani? Tutto merito di un gene, che ha la proprietà di mantenere più giovani rispetto alle persone con i capelli biondi, castani o neri. Il gene in questione è in realtà una variante del gene MC1R. 

I ricercatori dell’Università di Rotterdam, nei Paesi Bassi, hanno  analizzato il Dna di 2.600 olandesi e hanno stimato l’età di queste persone in base alle fotografie dei loro volti. E’ così emerso che le persone con il gene MC1R sembravano tutte più giovani, mentre i segni dell’età erano più evidenti nelle persone con la variante dello stesso gene, che dimostravano in media due anni in più rispetto alla età reale.

Le immagini dei volti e dei profili di ciascuno dei 2.693 partecipanti allo studio sono state analizzate da un sistema di valutazione basato su oltre 25 criteri: macchie pigmentate, rughe, tono della pelle e forma del viso. Le informazioni ottenute sono state poi sottoposte ad un algoritmo che rivela l’età percepita di una persona. L’associazione tra la variante MC1R e l’età percepita messa in evidenza dallo studio è stata replicata in due coorti indipendenti, fra cui una di 530 donne francesi di mezza età, confermando questo legame.

Come ha spiegato il professor da Manfred Kayser, che ha coordinato lo studio,

”Per la prima volta è stato scoperto un gene che spiega in parte perché alcune persone sembrano più giovani e altre più vecchie rispetto alla loro età”.

 

”Crediamo – ha aggiunto uno degli autori, David Gunn, dell’azienda Unilever – che l’età apparente sia uno dei migliori e più emozionanti modi per misurare se le persone stanno invecchiando ‘bene’ e ci auguriamo possa portare a ulteriori passi avanti nella ricerca in questo campo”.

 

 


TAG: