Scienza e Tecnologia

YOUTUBE Google Pixel Buds, le cuffie che traducono in 40 lingue simultaneamente

Google-Pixel-Buds-cuffie-traducono

Google Pixel Buds, le cuffie che traducono in 40 lingue simultaneamente

SAN FRANCISCO – Immaginate di poter indossare un paio di cuffie ogni volta che viaggiate all’estero e magicamente capire ogni singola parola. Ora smettete pure di sognare e correte a comprarle: le Google Pixel Buds esistono già. Sono una delle novità più interessanti presentate a San Francisco dal colosso di Mountain View.

Oltre ai nuovi smartphone Pixel 2, letteralmente andati a ruba in poche ore, Google ha lanciato anche un ampio catalogo di gadget che accompagnano i nuovi top di gamma. Come suggerisce lo stesso nome, le Pixel Buds sono pensate per essere gli “amichetti” ideali dei Pixel 2. E come già gli smartphone, gli auricolari made by Google sono la risposta agli AirPods di Apple.

Sono cuffie wireless che hanno una particolarità ingegnosa: il supporto a Google Assistant, l’assistente digitale di Big G. Ma oltre a riprodurre musica e comandare alcune funzioni dall’orecchio, consentono di fare anche una cosa strabiliante: traduzioni in tempo reale in tutte e quaranta le lingue di Google Translate. Quindi anche in Italiano, o in Swahili, se gradite.

Una performance dimostrativa, nel corso della conferenza di lancio, ha dato prova di una traduzione avvenuta perfettamente dallo svedese all’inglese. Su un palco e in condizioni assolutamente favorevoli. Bisognerà valutare come reagiscono le prodigiose cuffiette in condizioni rumorose, magari in strada in mezzo al frastuono del traffico.

Riguardo alle altre caratteristiche tecniche, le Pixel Buds si ricaricano con la batteria integrata nella custodia: una singola carica offre cinque ore di autonomia, mentre il totale è di 24 ore.

Tutti i controlli sono sull’auricolare destro. Le Google Pixel Buds costano 159 dollari, le fanno in diverse colorazioni (Kinda Blue, Just Black e Clearly White) e sono già disponibili ma – e qui viene la nota dolente – al momento non Italia.

 

To Top