Scienza e Tecnologia

India prosegue la corsa allo spazio: lanciati 31 satelliti per osservazione della Terra

India prosegue la corsa allo spazio: lanciati 31 satelliti per osservazione della Terra

India prosegue la corsa allo spazio: lanciati 31 satelliti per osservazione della Terra

NEW DELHI – La corsa allo spazio dell’India continua. L’agenzia spaziale Isro ha lanciato il 23 giugno il razzo Plsv, Polar Satellite Launch Vehicle, con a bordo ben 31 satelliti. Uno di questi è il Cartosat-2, dal peso di 712 chilogrammi, destinato a fornire immagini dettagliate del pianeta Terra. Il lancio è avvenuo dalla basa di Sriharikota, nello stanto dell’Andhra Pradesh, e il razzo trasporta anche satelliti di altri 14 Paesi tra cui l’Austra, il Belgio, il Latvia, la Lituania e la Slovacchia.

Il sito Tribune Express scrive che a celebrare questo lancio è stato anche il primo minitro indiano, Narendra Modi, che su Twitter ha annunciato:

“Congratulazioni a Isro per il suo 40° successo nel lancio di Polar…Ci hai resi orgogliosi”.

D’altronde il governo indiano guidato da Modi ha avviato e sta promuovendo il suo programma spaziale con tecnologia a basso costo e da febbraio, con il lancio record di 104 satelliti in una sola volta, soprattutto per paesi stranieri. Se nel 2015 il business spaziale valeva 323 miliardi di dollari, l’India ne rappresentava appena lo 0.6 percento ma ora il suo peso inizia a sentirsi. Solo lo scorso 5 giugno infatti c’era stato il ptecedente lancio record del satellite indiano più pesante e ora la corsa allo spazio prosegue fruttuosamente, come ha dichiarato anche il presidente dell’Isro, Kiran Kumar:

“I nostri sforzi continuano e l’obiettivo è incrementare le attività di osservazione della Terra, navigazione e comunicazione”.

To Top