Blitz quotidiano
powered by aruba

Juno, ecco le prime foto di Giove e delle sue lune

ROMA – Giove, Io, Europa e Ganimede sono i protagonisti della prima foto scattato dalla sonda Juno della Nasa, che lo scorso 4 luglio dopo 5 anni di viaggio e quasi 3 miliardi di chilometri ha raggiunto il pianeta gigante gassoso. I primi scatti sono da mozzare il fiato e sono stati realizzati ad una distanza di 4,3 milioni di chilometri da Giove.

Le foto sono state scattate il 10 luglio e mostrano alcune delle caratteristiche bande colorate presenti nell’atmosfera di Giove, tra cui la cosiddetta Grande macchia rossa, e alcune delle sue grandi lune. L’invio dei primi dati rappresentava un momento fondamentale della missione che si trova ora in ‘ambiente’ particolarmente complesso e difficile. Scott Bolton, responsabile scientifico della missione per l’Istituto di ricerca Southwest, ha spiegato:

“Questa foto della JunoCam indica che la sonda è sopravvissuta al suo primo passaggio attraverso le estreme radiazioni di Giove senza nessun problema. Non vediamo l’ora di vedere le prime immagini dei poli di Giove”.

La sonda continuerà ora il suo graduale avvicinamento all’atmosfera gioviana con una serie di lunghe orbite concentriche (la prima durerà ben 54 giorni) e ha in programma di attivare il 27 agosto la fotocamera ad alta risoluzione.

La missione, realizzata con un importante contributo italiano attraverso l’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e l’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), e industriale con Leonardo-Finmeccanica e Thales Alenia Space Italia, ha lo scopo di studiare Giove per almeno 20 mesi. Uno dei principali obiettivi sarà studiare l’atmosfera e la composizione interna del pianeta gigante che con la sua mole ha condizionato l’evoluzione dell’intero Sistema Solare.

(Credit: Nasa)

Immagine 1 di 7
  • Juno, prima foto da Giove e dei suoi satelliti
Immagine 1 di 7

TAG: , ,