Scienza e Tecnologia

Limonata virtuale: stesso gusto, ma è solo acqua

Limonata virtuale: stesso gusto, ma è solo acqua

Limonata virtuale: stesso gusto, ma è solo acqua

SINGAPORE – Ha il sapore di limonata appena spremuta ma si tratta semplicemente di acqua: stesso gusto, stesso colore ma è virtuale e verrà trasmessa via internet. Un gruppo di ricercatori di Singapore sostiene di aver inventato la “limonata virtuale” utilizzando uno speciale bicchiere con elettrodi che imitano il sapore della bevanda e luci led che ne emulano il colore. Il tutto, in un prossimo futuro, potrebbe consentire di trasmettere, per così dire, bevande digitali su Internet.

“Siamo principalmente motivati dal fatto che le attuali interazioni digitali non prevedono la trasmissione di bevande e di cibo e per dimostrare la nostra idea ci siamo concentrati sul gusto acidulo della limonata”, ha spiegato Nimesha Ranasinghe, a capo della ricerca svolta al NUS-Keio CUTE Center, in collaborazione con la Nation University of Singapore e la Japan’s Keio University.

San raffaele

Utilizzando un sensore immerso in un bicchiere di vera limonata, che ne ha catturato colore e acidità, i ricercatori hanno trasmesso le informazioni via Bluetooth a un bicchiere riempito d’acqua con un elettrodo sul bordo che ha riprodotto il sapore aspro della limonata stimolando le papille gustative dei volontari, mentre un diodo luminoso, il led, replicava il colore giallo.

“La tecnologia può anche simulare la sensazione di amaro o salato”, ha detto Ranasinghe, aggiungendo che potrebbe essere d’aiuto a chi segue una dieta alimentare ristretta e deve eliminare sale o diminuire le calorie. “Ad esempio, se si ha voglia di una limonata, bevendone una virtuale, l’esperienza è la stessa ma a zero calorie”, sostiene Ranasinghe.

Il progetto, tuttavia, necessita di qualche miglioramento, ha dichiarato Genevieve Low, una volontaria che ha partecipato ai test e afferma che riguardi “il modo in cui la lingua tocca il bicchiere: nessuno, consapevolmente, la poggerebbe sull’elettrodo per bere l’acqua”. Wang Pan, altro volontario, è rimasto sorpreso dal sapore: “Il gusto è davvero reale, meno aspro della limonata, è dolciastro”.

To Top