Scienza e Tecnologia

Polpo mangia e fa la “scarpetta”: un robot lo spia

Spiato da un robot il pasto di un polpo, con 'scarpetta'

Spiato da un robot il pasto di un polpo, con ‘scarpetta’

ROMA – Il polpo mangia e, soddisfatto, a fine pasto si fa anche la “scarpetta”. Spiato con un robot sottomarino il pasto dello sfuggente mollusco ‘a sette tentacoli’ chiamato Haliphron atlanticus. Le rare riprese confermano che tra le sue prede ci sono anche le meduse, considerate molto povere di nutrimenti, e soprattutto mostrano che il polpo sfrutta i tentacoli urticanti delle meduse catturate per raccogliere forse altro cibo.

A realizzare il video che immortala i comportamenti alimentari di questo grande polpo, avvistato appena 3 volte in ben 27 anni, sono stati i ricercatori dell’Istituto di ricerca dell’Acquario di Monterey Bay, in California, che lo hanno descritto sulla rivista Scientific Reports.

Il polpo, che raggiunge 3,5 metri di lunghezza, ha la caratteristica di tenere generalmente nascosto l’ottavo tentacolo, usato per lo più per scopi riproduttivi. E’ stato visto al largo delle coste californiane e delle Hawaii grazie alle telecamere poste su un robot sottomarino.

In alcune di queste riprese è possibile scorgere, tra i tentacoli, la presenza di una medusa mangiata in parte e catturata a partire dalla testa. Una particolarità, questa, che fa sospettare ai ricercatori un ‘doppio’ uso della preda: non solo come fonte di cibo, ma come strumento di caccia.

Recenti video e fotografie fatte in questi anni avevano permesso di scoprire che diverse specie di polpi sfruttano a volte i tentacoli urticanti degli altri animali, ad esempio strappando i filamenti urticanti delle Caravelle portoghesi, lunghi anche decine di metri, per proteggersi da predatori o per andare a caccia di pesci. Il video dimostra per la prima volta che queste strategie potrebbero essere seguite anche dai ‘timidi’ Haliphron atlanticus, dei quali finora si sapeva finora ben poco.
To Top