Blitz quotidiano
powered by aruba

Spotify rompe con Musixmatch: addio testi delle canzoni

ROMA – Niente più testi delle canzoni su Spotify: la app ha interrotto la collaborazione con l’italiana Musixmatch. Questione di soldi, spiega Luca Castelli su La Stampa, che annuncia che presto i testi potrebbero arrivare su YouTube.

 

A confermare la notizia dell’interruzione della partinership tra Spotify e Musixmatch è stato lo stesso fondatore della start up italiana, Max Ciaciola, che in un post sul blog ufficiale dell’azienda che poi è stato rimosso aveva scritto:

“È stato bello, ci siamo divertiti, ma adesso è finita. Ci spiace che la partnership sia giunta al termine, ma dobbiamo occuparci innanzitutto del nostro prodotto e dei nostri utenti: non permetteremo a nessuno di ignorare il nostro modello di business. Non vogliamo correre il rischio che Musixmatch scompaia”.

Il motivo, scrive Castelli, sarebbe legato a questioni di soldi:

un mancato accordo sui termini del contratto, in un settore dalle economie ancora scivolosissime (pur essendo leader globale dello streaming on demand, Spotify non riesce ancora a chiudere un bilancio in attivo). Il karaoke potrebbe però essere solo in stand-by: Spotify spiega che sono in arrivo «grandi novità» e l’ipotesi più concreta appare quella di un cambio di fornitore (molti indizi portano al sito Genius, con il quale da inizio 2016 esiste già una collaborazione). Musixmatch intanto continuerà a offrire la sua app proprietaria su smartphone e promette di valutare possibili nuove partnership con altri servizi streaming: dopo Apple Music, le ultime indiscrezioni puntano a un accordo con YouTube. 


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'