Blitz quotidiano
powered by aruba

Studio Gb: “Le persone intelligenti hanno meno amici”

LONDRA – Le persone intelligenti hanno meno amiciQuesta la conclusione di una ricerca pubblicata sul British Journal of Psychology e condotta da Satoshi Kanazawa della London School of Economics e da Norman Li della Singapore Management University. Scopo della ricerca era quello di indagare su quei fattori che rendono più soddisfacente la vita. Al questionario degli studiosi hanno risposto più di 15mila giovani, tra i 18 e i 28 anni.

Dall’analisi dei risultati è emerso che più una persona riesce ad avere un rapporto stretto con un’altra, più è felice. Ma con un’eccezione per i più intelligenti. “Gli individui con un quoziente intellettivo più alto della media, che si trovino a frequentare con regolarità i loro amici, sono meno soddisfatti della propria vita”, hanno spiegato gli autori dello studio. Più i rapporti e gli incontri si diradano, più cresce il loro appagamento. Ma se molte ricerche in passato hanno già illustrato i benefici apportati dalle amicizie, che cosa “giustifica” i risultati tanto fuori dal comune riportati dai ricercatori? Secondo Li e Kanazawa bisogna cercare le ragioni nel nostro passato più lontano. “I nostri antenati vivevano di caccia e raccolto ed erano organizzati in piccoli gruppi di circa 150 individui. In questo contesto, avere frequenti contatti con amici o conoscenti era necessario per la sopravvivenza e la riproduzione”, hanno spiegato.


TAG: