Scienza e Tecnologia

Teletrasporto è realtà: inviato nello spazio un fotone

Teletrasporto è realtà: inviato nello spazio un fotone

Teletrasporto è realtà: inviato nello spazio un fotone

LONDRA – Il teletrasporto è realtà. Almeno per un fotone, ovvero una minima particella di un’onda elettromagnetica, che è stata “inviata” dal deserto di Gobi allo spazio da una équipe di ricercatori cinesi.

Secondo quanto spiega la Bbc, la rivoluzionaria operazione sarebbe diventata realtà grazie a quello che la fisica definisce “entanglement quantistico”, cioè un processo in cui due diverse particelle, pur non entrando a contatto fisico tra loro, reagiscono come una singola unità.

In merito la Bbc ha intervistato Ian Walmsley, docente di fisica sperimentale all’università di Oxford, che ha cercato di spiegare al grande pubblico il metodo che ha permesso per la prima volta nella storia dell’umanità di teletrasportare un oggetto.

I ricercatori cinesi sono stati in grado di trasferire un fotone di 500 chilometri, dalla stazione di Ngari, a 400 metri di altitudine, al satellite Micius, dal nome del progetto, che è un ricevitore di fotoni messo in orbita proprio allo scopo di fare esperimenti sul teletrasporto quantistico, l’entanglement e la crittografia quantistica.

To Top