Scienza e Tecnologia

Tempesta magnetica sulla Terra il 16 luglio: aurore anche a New York, rischio blackout

Tempesta magnetica sulla Terra il 16 luglio: aurore anche a New York, rischio blackout
Tempesta magnetica sulla Terra il 16 luglio: aurore anche a New York, rischio blackout

Tempesta magnetica sulla Terra il 16 luglio: aurore anche a New York, rischio blackout

ROMA – Una violenta tempesta magnetica si sta abbattendo sulla Terra il 16 luglio. Lo sciame di particelle elettriche emesse dal Sole hanno colpito il pianeta, provocando spettacolari aurore anche a New York e in Scozia, ma quello che preoccupa sono gli effetti che la tempesta magnetica potrebbe avere sui dispositivi elettronici e sui satelliti. Il rischio di blackout delle telecomunicazioni e dell’elettricità infatti non sono esclusi.

Mauro Messerotti, scienziato dell’Osservatorio di Trieste dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e consigliere per lo spaceweather della direzione scientifica dell’Inaf, e dell’università di Trieste, ha spiegato che la tempesta è stata causata dalla macchia solare grande quanto Giove scoperta qualche giorno fa, chiamata AR2665, che ha generato una esplosione sul Sole: “Ha emesso raggi X e protoni, cioè particelle elettricamente cariche, e una bolla di plasma”.

I protoni, ha aggiunto, hanno già colpito gli strati superiori dell’atmosfera terrestre e hanno causato disturbi alle comunicazioni radio sull’Oceano Pacifico e soprattutto intorno al Circolo Artico. La nube invece potrebbe colpire il campo magnetico della Terra domani provocando una tempesta geomagnetica con problemi ai satelliti, ai sistemi elettrici, e alle comunicazioni radio ai poli e alle latitudini vicine.

To Top