Scienza e Tecnologia

Terremoto California, il Big One non arriva ma Los Angeles sta affondando…

Terremoto California, il Big One è in ritardo ma Los Angeles sta affondando...

Terremoto California, il Big One è in ritardo ma Los Angeles sta affondando…

LOS ANGELES – Il “Big One“, termine usato dagli americani per definire il gigantesco terremoto che potrebbe colpire la California nel corso dei prossimi anni, sta fortunatamente posticipando il suo arrivo. Un team di scienziati di Los Angeles, recentemente ha tuttavia scoperto un nuovo rischio nella stessa area, emerso dopo una forte scossa di terremoto: starebbe infatti verificandosi un brusco affondamento del terreno, potenzialmente sotto il livello del mare.

Ulteriori studi sulla faglia di San Andreas, scoperta nel 1857, hanno portato alla scoperta di un vero e proprio “lento affondamento” della città di Los Angeles. Lo studio, pubblicato sulla rivista “Scientific Reports”, riporta i dati di alcuni sismologi, che stimano un terremoto ogni 150 anni lungo la faglia. Gli scienziati della California University, hanno scoperto che i terremoti più “anziani” hanno invece causato la diminuzione della costa del sud, nella parte di Long Beach.

Nel 1933, un terremoto di magnitudo 6.3 a Long Beach uccise 120 persone e causò danni per circa un miliardo di dollari, ma oggi la stessa zona posta sotto sorveglianza è tra le città di Hungtington Beach e Long Beach, che ospitano oltre 600.000 persone, mentre la vicina contea di Los Angeles ha una popolazione di 10 milioni di persone.

Il sismologo John Vidale, capo della Pacific Northwest Seismic Network, dopo aver esaminato attentamente lo studio si è detto scettico riguardo la frequenza di potenti terremoti nella zona. Secondo Vidale, infatti, il team avrebbe raccolto solo campioni di terra in superficie, mentre una ricerca nel terreno più profondo avrebbe potenzialmente fornito maggiori esempi sui quali concentrare gli studi.

To Top