Scienza e Tecnologia

Uomo programmato dagli alieni? Due scienziati: “Dna, c’è una strana ripetizione”

Uomo programmato dagli alieni? Due scienziati: "Dna, c'è una strana ripetizione"

Uomo programmato dagli alieni? Due scienziati: “Dna, c’è una strana ripetizione”

ROMA – Una ripetizione del numero 37 nel codice genetico umano ha fatto sospettare due scienziati del Kazakistan dello zampino degli alieni nella programmazione della nostra specie. Secondo i due scienziati, Maxim Makukov e Vladmir shCherbak dell’università di Almaty, il genoma umano sarebbe stato programmato dagli alieni e la prova sarebbe una “firma intelligente” appositamente inserita.

L’astrofisico Makulov e il matematico shCherback si sono concentrati su una sequenza genetica “sospetta”, dove c’è una ripetizione del valore 37 talmente alta da non poter essere casuale. Inoltre ci sarebbero valori multipli di questo numero, come i 28 codoni con massa atomica di 1665 e una catena laterale di massa atomica combinata di 603. Insomma, 37 sarebbe il numero della vita, un numero così insolito da essere considerato una firma aliena, come ha spiegato Makulov alla rivista New Scientist:

“È stato chiaro fin da subito che il codice genetico non ha una struttura casuale. I modelli che stiamo descrivendo non sono semplicemente non-casuali, hanno caratteristiche che sono difficili da attribuire a processi naturali. Forse se ne sono andati da tempo, o forse sono ancora vivi”.

Per i due scienziati solo un intervento esterno avrebbe potuto far nascere quel tipo di ripetizione, troppo inusuale per essere casuale, ma per ora prove della loro teoria non ci sono e se il mondo scientifico l’ha salutata con scetticismo, tra ufologi e teorici della cospirazione il successo è stato grande.

To Top