Scienza e Tecnologia

Vestito si strappa? Dimenticate ago e filo, arriva il tessuto che si auto-ripara, con l’acqua

Vestito si strappa? Dimenticate ago e filo, arriva il tessuto che si auto-ripara

Vestito si strappa? Dimenticate ago e filo, arriva il tessuto che si auto-ripara

FRIBURGO – Si è strappato il vestito ma siete negati con ago e filo? Niente panico, potrebbe bastare un lavaggio per ripararlo. La miracolosa invenzione si deve ai ricercatori dell’Università di Friburgo che hanno progettato un nuovo avveniristico tessuto in grado di auto ripararsi. Tutto quello che si deve fare è immergerlo nell’acqua tornerà come nuovo.

Per mettere a punto il nuovo materiale idrorepellente, il team di ricercatori, capitanato dal professor Jürgen Rühe, si è concentrato sulla pelle di serpente e di lucertola, rettili che mutano la propria pelle, rigenerandola autonomamente. Così facendo, hanno realizzato tre strati di tessuto servendosi di una pellicola che resiste ai liquidi, un polimero solubile nell’acqua e uno strato sottile di silicone idrorepellente. Per dimostrare l’efficacia della loro invenzione, i ricercatori hanno graffiato il rivestimento e l’hanno appunto immerso in acqua. Lo strato superiore si è sbucciato come fosse pelle morta ed è scivolato via, mostrando una superficie liscia.

Melik C. Demirel, professore di Scienze e Ingegneria meccanica, ha spiegato: “Gli stilisti utilizzano fibre naturali o proteine ​​come la lana o la seta che sono costosi ma non si riparano da soli. Stavamo cercando un modo per rendere i tessuti auto-riparatori usando tessuti convenzionali e abbiamo trovato questa tecnologia”.

To Top