Blitz quotidiano
powered by aruba

Bill Gates combatte la povertà in Africa con…100mila polli

ROMA – Combattere la povertà in Africa con 100mila polli. Questa la campagna lanciata da Bill Gates, miliardario fondatore di Microsoft, per aiutare le famiglie africane in difficoltà. “Può un pollo cambiare il mondo?”: questo lo slogan scelto da Gates per lanciare la sua campagna su Twitter, il cui obiettivo è quello di aiutare il 30% delle famiglie povere dell’Africa sub-sahariana.

Il sito TgCom 24 scrive che Bill Gates ha presentato la sua campagna e ha donato 100mila polli alle famiglie povere dll’Africa, invitando anche altre persone a seguire la sua iniziativa e spiegando:

“Questi animali si moltiplicano in modo continuativo quindi non c’è nessun investimento che ha una percentuale di rendimento nulla come essere in grado di allevare polli”, ha dichiarato Bill Gates in occasione del lancio della campagna a New York, promossa in collaborazione con l’organizzazione di beneficenza Heifer International.

Gates è convinto che un contadino, allevando cinque galline, potrebbe arrivare a guadagnare più di mille dollari all’anno, al di sopra quindi della soglia di povertà che è intorno ai 700 dollari.

“La nostra fondazione sta scommettendo su polli. Accanto a partner in tutta l’Africa sub-sahariana, stiamo lavorando per creare sistemi di mercato sostenibili per il pollame, mettendo a disposizione delle famiglie più povere i migliori polli vaccinati, in una percentuale maggiore rispetto all’attuale 5%”. Il miliardario ha iniziato con una donazione di 100mila polli in attesa che la campagna si diffonda e ne possano essere donati molti altri”.


PER SAPERNE DI PIU'