Blitz quotidiano
powered by aruba

Camicie, ecco come si stirano bene e senza stress

ROMA – Come stirare perfettamente le tue camicie? A svelare come vanno trattati colletti, polsini e cuciture in casa, limitando al massimo lo stress, è un articolo sul Secolo XIX, che ricorda come prima di tutto il ferro da stiro debba essere pieno d’acqua, da trasformare in vapore, e che la temperatura della piastra va impostata per il tessuto del capo che si vuole stirare.

Pressione leggera ma deciso e movimento liscio e uniforme i consigli da seguire per stirare al meglio, scrive il Secolo XIX, ricordando che si comincia sempre dal colletto:

“Si comincia dal colletto: stendetelo con l’interno della camicia rivolto verso di voi, passate il ferro caldo solo su di esso, quindi girate la camicia, piegate il colletto (come poi andrà portato) e ripassate il ferro. Ora passate al busto, cominciando dalla prima metà frontale, quella con i bottoni: appoggiate il colletto all’estremità dell’asse da stiro, per fare un pochino di presa. Distendete il tessuto, e cominciate a passare il ferro partendo dalla cucitura del fianco, con brevi movimenti verso i bottoncini, cominciando dall’orlo della camicia e muovendovi verso la spalla. Rifinite lo spazio tra un bottone e l’altro. In pratica il ferro farà un movimento dall’interno verso l’esterno del lembo di tessuto. Ripetete l’operazione sull’altra metà di camicia, quella con le asole.

Stendete ora la camicia in modo da avere la parte della schiena rivolta verso di voi, sempre fermando il colletto all’estremità dell’asse. Partendo dalla cucitura superiore, scendete con il ferro verso l’orlo, ripetendo il gesto circa tre volte. Un ‘passaggio’ di ferro corrisponde circa a 3 secondi di pressione, dove ci sono pieghe resistenti (di solito sui bordi) tenetelo anche 5 o 6 secondi. Spostate quindi il tessuto a destra e poi a sinistra per completare il lato della camicia, seguendo la cucitura.

Non dimenticate di stirare le camicia nella sezione che copre le scapole, appena sotto la nuca. Appendetela all’estremità dell’asse da stiro e stiratela con piccoli movimenti del ferro. Infine, le maniche: stendetele sull’asse in modo che il loro ‘davanti’ e ‘dietro’ corrisponda alle cuciture. Stiratele con movimenti che vadano dall’interno all’esterno, muovendovi con la punta del ferro da stiro nei punti da rifinire (polsini e bottoni). Concludete stirando il polsino, sia all’interno che all’esterno”.


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'