Società

Come avere successo in 8 punti: lo insegna il Ramayana

Come avere successo in 8 punti: lo insegna il Ramayana

Come avere successo in 8 punti: lo insegna il Ramayana

LONDRA – Una lezione di management in 8 punti è stata elaborata da uno scrittore indiano, Siddhartha S, autore di libri della categoria “come avere successo”, che si  è basato sul Ramayana, uno dei più grandi poemi epici dell’induismo, e anche uno dei testi sacri più importanti di questa tradizione religiosa e filosofica.

I personaggi di Rama, Ravana, Kaikeyi e Dasaratha, tra tutti gli altri, hanno molto da insegnare, se si sa dove guardare, sostiene Siddhartha S. sul sito Indian Express:

1. Non avere troppe parti interessate che controllano i vostri affari: Re Dashratha aveva tre mogli, Kaushalaya, Sumitra e Kaikeyi. Per questo, quando ci sono troppe parti interessate in un processo decisionale, diventa difficile controllare la propria attività. Kaushalya ha dato vita a Rama, Kaikeyi ha dato alla luce Bharat e Sumitra, invece, Laxmana e Shatrughana. Quando troppe parti interessate si occupano di una qualsiasi attività, il potere si attenua.

2. Mai firmare un documento senza aver letto prima i termini e le condizioni: Quando la regina Kaikeyi salvò il re Dashratha in battaglia, quest’ultimo era molto contento e per ripagare il gesto, le disse che poteva chiedere due favori. Kaikeyi fu influenzata dalla sua ancella Manthara, usò questi vantaggi contro il figliastro Rama e cercato di rendere futuro erede al trono il figlio Bharata. Chiese al re di mandare Rama in un esilio nella foresta per 14 anni e di nominare Bharata come suo successore. Nell’azienda, non potete fidarvi di nessuno. Assicuratevi di avere rapporti chiari, nero su bianco.

3. Imparate dagli esperti: Il re Dashratha spedì suo figlio Rama dal saggio Vishwamitra per imparare l’arte della guerra. Come promoter o proprietari dell’azienda, mandate i vostri figli dagli insegnanti più adatti. Fate crescere la vostra prossima generazione di leader sottoponendoli a situazioni impegnative, aiutandoli a sviluppare le competenze utili per affrontare un duro ambiente imprenditoriale.

5. Non desiderare ciò che non vi appartiene: Leggendo l’intero racconto della storia di Ramayana ci si rende conto che è costituito da una trama dove l’avidità umana prende il comando. Kaikeyi voleva che suo figlio diventasse il successivo re; la sorella di Ravana, Surpanakha, voleva sposare Laxmana, che respinse le sue proposte e finì per tagliarle il naso; il re Bali rapì la cognata, moglie del fratello Sugreeva. Allo stesso modo, Ravana voleva possedere Sita, moglie legittima di Rama. Ravana, accecato dal desiderio di fare sua Sita, finì per rapirla. L’intera battaglia di Lanka fu combattuta per liberare Sita dalle catene del malvagio re Ravana. Così nella vostra attività, con l’obbiettivo di assicurarvi una rapida vittoria, non fate nulla di illegale, non ignorate le leggi.

6. Tenete conto dei consigli saggi: La regina Kaikeyi scelse come sua consigliera la cattiva ancella Manthara. Nel tempo, la donna riuscì ad avvelenare la mente di Kaikeyi e metterla contro Rama. Re Ravana evitò il consiglio di sua moglie Mandodari che le aveva suggerito di far tornare Sita da suo marito. Non ascoltò il fratello Vibhishana e lo cacciò fuori dal suo regno. Evitate di circondarvi di dipendenti che cercano sempre di adularvi. Circondatevi di un gruppo di persone che dicono ciò che dovete sapere e non quello che vorreste sapere.

7. In un’impresa comune, scegliete con attenzione le vostre alleanze: Per vincere, Rama aveva bisogno di un potente alleato. Eppure quando si trattò di fare un’alleanza, scelse Sugreeva al posto del fratello re Bali. Bali era molto potente, già una volta aveva sconfitto Ravana, eppure Rama non volle unirsi a lui poiché era un uomo immorale. Cacciò il fratello Sugreeva dal regno di Kishkindha e rapì sua moglie. Se si tratta di persone sbagliate e non etiche, a breve termine si può vincere ma nel frattempo perderete la vostra reputazione.

8. Negoziare e non arrivare al punto di rottura: Prima di scatenare una guerra su vasta scala, Rama cercò di negoziare con il re Ravana, inviando Angada come emissario. Più tardi, anche Hanuman offrì la pace a Ravana, ma era talmente accecato dalla sua ignoranza che non riuscì a vedere una forza più potente. Rinnovate periodicamente la vostra strategia. All’ignoranza scegliete di rinnovare. Un certo numero di imprese muore perché il leader non è stato in grado di negoziare né adattarsi a una potente forza perturbatrice. Le imprese che nel tempo non cambiano prima o poi vengono distrutte.

To Top