Società

Diete, guru americana: ridurre le calorie è uno sforzo inutile

Sappiamo da anni che per dimagrire occorre ridurre il numero di calorie che ingeriamo e fare ginnastica. Questo assioma è stato confermato non più tardi di una settimana fa dalla Harvard School of Public Health in uno studio pubblicato dal New England Journal of Medicine. Beh, credeteci o no, non è vero. O per lo meno non lo è secondo Kathy Freston, che ha pubblicato le sue teorie su The Huffington Post.

La Freston, una sorta di guru dietetico-spirituale che ha scritto libri di successo come ”The Quantum Wellness Cleanse” (La pulizia quantum del benessere) e ”Quantum Wellness: A Practical and Spiritual Guide to Health and Happiness” (Benessere Quantum: Guida Pratica e Spirituale per la Salute e la Felicità), collabora tra l’altro al New York Times ed ha analizzato dettagliatamente lo studio di Harvard.

La sua conclusione: la semplice riduzione delle calorie fa, sì, dimagrire, ma non impedisce ai soggetti di riacquistare in breve tempo il peso perduto.

La ricetta della Freston per dimagrire e restare magri è quella di assumere pochi grassi e seguire una dieta vegetariana, come prescritto dai dietelogi suoi maestri Dean Ornish, John McDougall, Neal Barnard e molti altri ancora. Trasformarsi in vegetariani e assumere pochissimi grassi per dimagrire sembrerebbe la scoperta dell’acqua calda, ma non per la guru, secondo cui solo così si può perdere peso.

La Freston sostiene che la sua dieta è quella che manterrà magri perché si basa sul consumo di fibre e carboidrati complessi (spinaci, zucchine, carciofi, broccoli, carote, mele, arance, farina d’avena, lenticchie ecc.) che procurano un senso di sazietà senza apporti calorici. Provare per credere.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

To Top