Blitz quotidiano
powered by aruba

Diete, guru americana: ridurre le calorie è uno sforzo inutile

Sappiamo da anni che per dimagrire occorre ridurre il numero di calorie che ingeriamo e fare ginnastica. Questo assioma è stato confermato non più tardi di una settimana fa dalla Harvard School of Public Health in uno studio pubblicato dal New England Journal of Medicine. Beh, credeteci o no, non è vero. O per lo meno non lo è secondo Kathy Freston, che ha pubblicato le sue teorie su The Huffington Post.

La Freston, una sorta di guru dietetico-spirituale che ha scritto libri di successo come ”The Quantum Wellness Cleanse” (La pulizia quantum del benessere) e ”Quantum Wellness: A Practical and Spiritual Guide to Health and Happiness” (Benessere Quantum: Guida Pratica e Spirituale per la Salute e la Felicità), collabora tra l’altro al New York Times ed ha analizzato dettagliatamente lo studio di Harvard.

La sua conclusione: la semplice riduzione delle calorie fa, sì, dimagrire, ma non impedisce ai soggetti di riacquistare in breve tempo il peso perduto.

La ricetta della Freston per dimagrire e restare magri è quella di assumere pochi grassi e seguire una dieta vegetariana, come prescritto dai dietelogi suoi maestri Dean Ornish, John McDougall, Neal Barnard e molti altri ancora. Trasformarsi in vegetariani e assumere pochissimi grassi per dimagrire sembrerebbe la scoperta dell’acqua calda, ma non per la guru, secondo cui solo così si può perdere peso.

La Freston sostiene che la sua dieta è quella che manterrà magri perché si basa sul consumo di fibre e carboidrati complessi (spinaci, zucchine, carciofi, broccoli, carote, mele, arance, farina d’avena, lenticchie ecc.) che procurano un senso di sazietà senza apporti calorici. Provare per credere.


*campi obbligatori