Società

Fantasmi di parenti defunti, incontri spettrali, oggetti volanti: racconti da brivido sul social Quora

Fantasmi di parenti defunti, incontri spettrali, oggetti volanti: racconti da brivido sul social Quora

ROMA – Fantasmi di parenti defunti, incontri spettrali con personaggi venuti da altre epoche, oggetti che si muovono senza che nessuno li sposti. Questo e molto altro si legge su Quora, rete sociale dedicata all’informazione, dove è possibile pubblicare domande e risposte su qualunque argomento. Alcuni utenti hanno iniziato a condividere le loro esperienze con il paranormale. Non ci sono prove scientifiche in grado di spiegare ciò che è raccontato dai testimoni, ma tanto basta per terrorizzare chi crede all’esistenza di fantasmi e spiriti. Ecco alcuni racconti condivisi sul social californiano raccolti dal Daily Mail.

Un uomo riferisce di aver visto un soldato vestito con una divisa del 18° secolo appoggiato sopra il suo letto durante un soggiorno in un hotel di Londra. Ha poi scoperto che il locale  era stato costruito sopra una piazza dove all’epoca venivano fatte le esecuzioni in pubblico. Barrie Creedon Wennberg ha ricordato un’altra esperienza terrificante della sua infanzia. Un giorno, mentre era in salotto con il fratello, qualcuno ha iniziato a parlare loro attraverso lo stereo. Non solo. Quando aveva 10 anni vide una figura spettrale che portava i vestiti di sua madre mentre la donna si trovava in un luogo diverso.

Mary Johnston ha raccontato la sua esperienza struggente. Due settimane dopo il suicidio del fratello 22enne, quest’ultimo le avrebbe fatto visita nella sua camera da letto, rassicurandola che stava bene e non si sarebbe dovuta preoccupare per lui. Non troppo diverso il racconto di Christine Cruz, che ha perso il suo fidanzato per colpa di un aneurisma cerebrale. Dopo che è morto, mentre stava tornando a casa, si è sentita coccolata, così come avveniva quando lui era in vita.

Tom Siddall ha ricordato un’esperienza di suo padre, il cui padre era morto senza fargli un ultimo saluto. In seguito il defunto sarebbe apparso seduto sulla sua sedia a dondolo, come quando era vivo. Il papà di Tom non si è mai spaventato, perché lo ha considerato un modo per ricevere un ultimo saluto. C’è poi chi racconta di essere in grado di avvertire dolore fisico quando è vicino a malati o persone ferite. Infine, un racconto molto particolare: Muhammad ricorda che all’età di 10 ha visto una camicia bianca sporca di sangue che si muoveva sulle scale della sua casa. Uno spavento così grande che gli salì perfino la febbre. Foto Ansa.

To Top