Società

Jackie Kennedy e Lord David Ormsby Grove, le lettere d’amore segrete

Jackie Kennedy e Lord David Ormsby Grove, le lettere d'amore segrete

BOSTON – “Per me sei come un fratello”, così inizia la lettera che Jackie Kennedy scrisse a Lord David Ormsby Grove, innamorato follemente di lei, per spiegare che non poteva sposarlo, cinque anni dopo la morte di Kennedy.

Jackie scrisse la lettera a David Ormsby Gore, quinto Lord Harlech e uno dei confidenti più intimi di JFK, mentre era a bordo dello yatch di quello che sarebbe diventato il secondo marito, l’armatore multimiliardario Aristotele Onassis, e spiegò che sposandolo avrebbe bloccato la ricerca di “guarigione e benessere”; Grove era strettamente intrecciato al suo “doloroso passato”.

Quando nel febbraio 1968 Lord Harlech chiese a Jackie di diventare sua moglie, aveva da poco perso la moglie. Scriveva a Jackie: “Abbiamo condiviso tante vite, tante morti, la speranza e il dolore, condivideremo questo per sempre e per sempre saremo legati da loro”.

Jackie e Lord Harlech avevano una profonda amicizia, cementata dopo l’assassinio del presidente nel 1963 e dalla morte della moglie di David, Sissy, nel maggio 1967.

All’epoca a Washington circolavano voci su una loro storia d’amore, il principale quotidiano statunitense lo proclamò come “L’uomo con più probabilità di conquistare Jackie”. Ma, quando Lord Harlech si è proposto, lei gli ha risposto: “Non è questo che desidero ora, mi auguro che il legame d’amore e dolore rimanga intatto. Sei come il mio amato fratello e mentore, il solo spirito originario, come lo sei stato per Jack. Volevo solo dirti che l’amore si manifesta in modi diversi”.

La lettera fa parte di una collezione di 19 missive ritrovate in due valigette rosse diplomatiche, nascoste per 40 anni nella tenuta di famiglia di Lord a Glyn Cywarch, a Gwynedd, Galles.

Una scoperta toccante, che coincide con il 100° anniversario della nascita di JFK, e l’uscita del film “Jackie”, per il quale la protagonista Natalie Portman ha avuto la nomination agli Oscar.

Matthew Haley, a capo della casa d’aste Bonhams di libri e manoscritti, nel Regno Unito, ha detto: “Per decenni i biografi hanno ipotizzato una relazione tra Jackie Kennedy e David Ormsby Gore. Queste lettere, ora mostrano senza ombra di dubbio quanto fossero arrivati vicini al matrimonio e perché, invece, abbia deciso di sposare Onassis”.

David Ormsby Gore era nato nel 1918 e aveva studiato a Eton e New College Oxford; eletto al Parlamento nel 1950, ha ricoperto una serie di posizioni ministeriali di governo nel Foreign Office, ma si dimise nel 1961 per assumere la carica di ambasciatore britannico negli Stati Uniti, fino al 1965.

Alla morte del padre, nel 1964, divenne il quinto Lord Harlech e morì nel 1985 per le ferite riportate in un incidente stradale. Il senatore Edward Kennedy, Jacqueline Onassis e altri membri della famiglia Kennedy parteciparono al suo funerale.

L’amicizia tra le famiglie risaliva al 1930, quando il padre di JFK, Joseph, era ambasciatore degli Stati Uniti in Gran Bretagna. Jackie affermava che Jack considerava Ormsby-Gore “l’uomo più brillante che avesse mai incontrato”.

Un anno dopo il matrimonio di Jackie con Onassis, Lord Harlech sposò Pamela Colin, una giornalista americana che somigliava in modo sorprendente all’ex First Lady.

Dieci anni più tardi, quando Jackie stava morendo di cancro nel suo appartamento di New York, pare abbia espresso il suo rammarico per non aver accettato la proposta di Lord Harlech.

L’archivio di lettere, che comprende la corrispondenza personale del presidente Kennedy e dei Primi Ministri britannici Harold Macmillan, Sir Alec Douglas-Home e Harold Wilson, sarà venduto da Bonhams il 29 marzo a Londra. Sono state stimate tra le 100.000 e 150.000 sterline e fanno parte di altri cimeli di famiglia che saranno venduti all’asta.

To Top