Blitz quotidiano
powered by aruba

Milano, Hu cognome più diffuso. 40enne e single è identikit del milanese

MILANO – Sono il signor Hu e la signora Rossi i milanesi ‘tipo’ del 2016 sulla base degli ultimi dati elaborati dall’Anagrafe del Comune di Milano. Il cognome di origine cinese, infatti, è il più diffuso tra gli uomini nel capoluogo lombardo, mentre quello tipico italiano è il più registrato per le donne.

Dai dati forniti dall’amministrazione comunale emerge anche l’identikit del milanese: quarantenne, impiegato e single. La maggioranza dei cittadini, infatti, è nata tra il 1966 e il 1975: i quaranta-cinquantenni, in particolare, sono 228.915 tra italiani e stranieri, su un totale di 1.364.814 residenti. Sono, poi, 387.301 i nuclei monofamiliari registrati all’Anagrafe (su 729.230 famiglie). Ed è la professione dell’impiegato quella più dichiarata dai milanesi e dalle milanesi sulla carta d’identità (dopo quella del pensionato).

Leonardo, Alessandro, Sofia e Giulia continuano, invece, ad essere i nomi più scelti dai genitori milanesi. Anzi, lo sono sempre di più: se l’anno scorso erano 320 i neonati registrati con questi nomi, spiega l’amministrazione comunale, “nei primi 7 mesi dell’anno sono già circa 600”. Per i 4.220 nuovi nati di origine italiana, si sono scelti anche Francesco, Lorenzo, Tommaso, Andrea, Edoardo, Mattia e Matteo, che chiude la ‘top ten’. Per le bambine, dopo Sofia e Giulia, si registrano Beatrice, Emma, Aurora, Martina, Alice, Vittoria, Anna e Camilla al decimo posto.

Anche tra i 1.665 bimbi di origine straniera nati a Milano nel 2016, Sofia (nome di origine greca che significa “saggezza”) risulta il più amato dalle mamme, seguito dagli ‘italianissimi’ Sara, Alessia e Maria, a cui si aggiungono Mia, Emma, Valentina e Arianna. Al nono posto c’è Chiara a pari merito con Mariam.

Tra i maschietti stranieri il nome prediletto è l’italiano Matteo, subito dietro ci sono Adam, Mohamed e Omar, Davide, Ahmed e David, Karas e Kevin e Rayan. Il cognome più diffuso tra i nuovi nati è Hu (46), seguito da Mohamed (27), Chen (21), Zhou (19), Russo (18), Ahmed (16) e i tradizionali Rossi e Bianchi (15). Solo 5 i ‘milanesissimi’ Fumagalli.

Infine, una curiosità che riguarda il lieto evento: in questi primi mesi del 2016, precisa il Comune, “sono già 94 i parti gemellari, uno addirittura trigemellare”.