Società

Poste Italiane racconta la cyber security con i fumetti

Poste Italiane racconta la cyber security con i fumetti

Poste Italiane racconta la cyber security con i fumetti

COSENZA – Grande successo per l’iniziativa di Poste Italiane che ha raccontato la cyber security con i fumetti. L’azienda è stata infatti presente all’undicesima edizione del festival del fumetto “Le strade del paesaggio”, che si è svolta a Cosenza dal 22 al 24 settembre. Poste Italiane era presente con un suo stand all’undicesima edizione del Festival del fumetto “Le strade del paesaggio”, che si è svolta presso il Museo del Fumetto e in altre sedi nel centro storico della città.

L’evento è ormai un appuntamento importante per tutti gli appassionati di fumetti: la scorsa edizione ha fatto registrare oltre 15.000 visitatori, soprattutto tra i più giovani “nativi digitali”, sempre connessi alla Rete con i loro PC, tablet e smartphone ma spesso inclini a sottovalutarne i pericoli e le insidie. Il Festival del fumetto rappresenta infatti un’ottima occasione per informare e sensibilizzare i giovani sull’uso consapevole e sicuro degli strumenti di comunicazione digitale.

Poste Italiane, che proprio a Cosenza ha istituito il Distretto Cyber Security centro operativo dedicato all’analisi delle minacce cyber, alla protezione dei dati personali e alla formazione e sensibilizzazione sui temi della cyber security, ha organizzato in occasione del Festival una serie di eventi ed iniziative rivolte alle giovani generazioni: all’interno dello stand presente presso il Museo del Fumetto erano presenti specialisti di Poste Italiane in grado di rispondere alle domande dei visitatori e fornire loro consigli sulla sicurezza informatica. I visitatori hanno potuto svolgere un quiz online per testare le proprie competenze in materia ed effettuare approfondimenti collegandosi ad un sito dedicato tramite un QR code riprodotto sulla parete dello stand.

Poste Italiane partecipa inoltre ai “workshop” organizzati nel mese di ottobre dal Festival del fumetto negli istituti d’arte della Calabria. Nella parte finale di ogni workshop i ragazzi parteciperanno ad un laboratorio di disegno per realizzare una strip a fumetti sui temi del cyberbullismo, dei social network e della “mobile security”.

To Top