Società

Regali di Natale: come e quando si possono cambiare

Regali di Natale: come e quando si possono cambiare

Regali di Natale: come e quando si possono cambiare
© Mauro Scrobogna / LaPresse

ROMA – Passato il Natale e il problema di cosa comprare come regalo, ora le ansie si spostano sui regali di Natale ricevuti: come fare per cambiarli? Entro quando si possono cambiare? Cosa fare in caso di prodotto difettoso? A queste fondamentali domande risponde un articolo di Giornalettismo che passa in rassegna le regole per cambiare i regali di tutti i più grandi marchi della grande distribuzione e delle vendite online: Ikea, Apple, Amazon, Decathlon, Zara. Ecco tutte le istruzioni elencate nel pezzo scritto da Alessio Barbati:

PRODOTTO DIFETTOSO. La casistica è disciplinata dagli articoli 128 e seguenti del Codice del Consumo che spiega: “Il venditore è responsabile quando il difetto di conformità si manifesta entro il termine di due anni dalla consegna del bene. Il consumatore decade dai diritti se non denuncia al venditore il difetto di conformità entro il termine di due mesi dalla data in cui ha scoperto il difetto. La denuncia non e’ necessaria se il venditore ha riconosciuto l’esistenza del difetto o lo ha occultato. Salvo prova contraria, si presume che i difetti di conformità che si manifestano entro sei mesi dalla consegna del bene esistessero già a tale data, a meno che tale ipotesi sia incompatibile con la natura del bene o con la natura del difetto di conformità”.

IKEA. I cambi possono essere effettuati entro 3 o 6 mesi: “Hai comprato un cuscino ma il colore non si intona col tuo divano? Il tavolo che hai comprato è della dimensione sbagliata? La cosa più importante per noi è la tua soddisfazione! Se cambi idea hai 90 giorni di tempo per tornare in negozio con lo scontrino, il prodotto integro e pulito e il suo imballaggio originale: puoi avere un cambio merce o il rimborso sotto forma di buono acquisto, utilizzabile in tutti i punti vendita IKEA Italia.
Se sei socio IKEA FAMILY o IKEA BUSINESS hai 6 mesi di tempo per ripensare al tuo acquisto”.

APPLE
. In linea di massima i prodotti possono essere restituiti entro 14 giorni dall’acquisto, ma è sempre meglio chiamare in negozio per evitare un viaggio a vuoto. “Il prodotto acquistato può essere restituito, unitamente alla confezione originaria, entro quattordici (14) giorni dalla data di acquisto, dietro presentazione dell’originale dello scontrino fiscale o della fattura. Se nella confezione originaria, Apple potrà a sua scelta o sostituire il prodotto ovvero rimborsare il prezzo di acquisto; in quest’ultimo caso, il rimborso sarà eseguito in conformità al mezzo di pagamento utilizzato al momento dell’acquisto. Il rimborso sarà effettuato a mezzo bonifico bancario, entro dieci (10) giorni lavorativi, qualora l’importo oggetto del rimborso sia superiore a 999 euro per acquisti eseguiti in contanti, con mezzi di pagamento equivalenti ai contanti, o a mezzo assegno.

Inoltre, si noti quanto segue: I programmi software, le carte memoria ed altri media, qualora le relative confezioni siano state aperte, possono essere sostituiti con prodotti analoghi, ma non possono essere rimborsati. I prodotti con configurazioni personalizzate non possono essere né restituiti né sostituiti. I prodotti possono essere restituiti esclusivamente nel Paese in cui sono stati acquistati. Apple fornisce funzioni di sicurezza che consentono la protezione del prodotto in caso di furto o smarrimento. Se queste funzioni sono state attivate e non possono essere disabilitate dalla persona in possesso del telefono, Apple potrebbe rifiutare la restituzione o la sostituzione del dispositivo”.

AMAZON. Amazon ha introdotto delle speciali politiche di reso per il periodo natalizio: se acquisti un articolo su Amazon.it tra l’1 novembre e il 31 dicembre 2015, potrai restituircelo dopo Natale ed entro il 31 gennaio 2016.
“Per il periodo natalizio abbiamo modificato le nostre politiche dei resi aumentando il numero dei giorni disponibili per restituire i tuoi articoli. Gli articoli spediti da Amazon nel periodo compreso tra 1 novembre e 31 dicembre 2015, incluso, possono essere restituiti fino alla mezzanotte del 31 gennaio 2016. Le nostre politiche di reso standard, 30 giorni, saranno nuovamente applicate a partire dal 1 gennaio 2016. Tale estensione non si applica agli abbonamenti di servizi online, a carte contenenti crediti per l’acquisto di giochi o contenuti e ai resi e rimborsi degli articoli spediti dai nostri venditori”.

DECATHLON. Decathlon prevede la restituzione entro 30 giorni dalla data riportata sullo scontrino, o entro un anno per chi ha la Carta Decathlon. “Dietro presentazione dello scontrino o fattura ed entro 30 giorni dalla data di acquisto, se il prodotto che hai comprato non ti soddisfa, puoi cambiare idea. E se hai la Carta DECATHLON i giorni a tua disposizione diventano 365 (previa esibizione dello scontrino o fattura riportante il numero della Carta Decathlon)”.

ZARA. Per gli acquisti online Zara prevede 1 mese, termine che viene prorogato per il periodo natalizio. “Il termine di scadenza per le restituzioni è 1 mese a partire dall’e-mail di conferma di invio. Tale agevolazione è un’aggiunta rispetto al tuo diritto di restituire l’articolo entro 14 giorni dalla data di ricezione dell’ordine.
In vista del Natale, i tempi per i resi degli ordini effettuati fra il 16 novembre ed il 31 dicembre saranno ampliati fino al 31 gennaio”.

To Top