Blitz quotidiano
powered by aruba

Pelle e ossa ma sexy, i siti porno “reclutano” le anoressiche. Allarme sul web

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

ROMA – Sottopeso, pelle e ossa, con il viso scavato ma sexy: il messaggio perverso suona più o meno così e arriva dai siti porno, le destinatarie sono ragazze anoressiche. Per esaltare il loro lato erotico e darlo in pasto a uomini eccitati davanti al computer alcuni portali mandano e-mail di questo genere.

Lo racconta il Guardian in un lungo articolo di Nicola Hobbs e cita la lettera arriva sulla casella di posta elettronica di Sasha McDonald, preda scelta da un’agenzia specializzata in porno per anoressiche che voleva precettarla tra le “cartelle” del suo archivio web.

Sasha aveva 15 anni quando i medici le hanno diagnosticato l’anoressia nervosa: “Ero molto sola e mi sentivo inutile,” racconta. “Sono entrata in questo turbine telematico dei siti pro-anoressiche”.

“Ero sottopeso e stavo così male che i commenti su quanto fosse bello il mio corpo così scheletrico mi lusingavano” spiega. Poi è arrivato il momento della consapevolezza, quello in cui qualcuno tra quegli amici virtuali aveva superato il limite, si era spinto oltre l’apprezzamento delle magrissime diventato ormai di routine.

Le aveva proposto di mettersi in gioco con un sito porno per “super-skinny”. Per Sasha è stato il momento del riscatto, della rivolta verso quel mondo. E’ riuscita a uscirne e non ha ceduto alla tentazione di promesse di soldi e gratificazioni sessuali da chi usa le anoressiche per compiacere le sue fantasie sessuali.

I dati parlano, solo in America, di 180 siti pro-anoressia (pro-Ana) e pro-bulimia (pro-Mia).Il 91% sono consultabili da chiunque, il 79% prevede programmi interattivi, l´84% offrecontenuti pro anoressia, il 64% pro bulimia. E in Italia sarebbero circa 300, secondo quanto sostiene Tonino Cantelmi, psichiatra, docente di Psicologia dello sviluppo alla Lumssa diRoma e relatore alla Conferenza sulla salute dei giovani.


PER SAPERNE DI PIU'

3 commenti a “Pelle e ossa ma sexy, i siti porno “reclutano” le anoressiche. Allarme sul web”