Società

Sveglia alle 5, meditazione, pranzo di un’ora. La routine rigorosa dei Vip

Sveglia alle 5, meditazione, pranzo di un'ora. La routine rigorosa dei Vip

ROMA – La rigorosa e semplice routine quotidiana delle persone di maggior successo, ricche e al riparo dallo stress, prevede alcune regole, tra cui svegliarsi alle 5 del mattino e concedersi almeno un’ora di pausa per il pranzo. Uno stile di vita estremamente semplice che Emma Tynan, coach di miliardari, emmatynan.com, studia e annota da anni.

Ha scoperto che hanno trovato un equilibrio tra l’elevato livello di produttività e lo spazio personale da dedicare a ciò che per loro è importante: la famiglia, la meditazione, buona qualità del sonno.

Sul Daily Mail la Tyan condivide le regole praticate dai miliardari che, sembra siano incredibilmente semplici da seguire.

05:00: Sveglia
Secondo Laura Vanderkam, che ha studiato i vari orari dei manager, il 90% nei giorni feriali si sveglia prima delle 06.00. Comporta parecchi benefici e consente il controllo della giornata prima che abbia inizio. Tempo prezioso in cui si può fare colazione con la famiglia, meditare, praticare esercizio fisico, necessari per una giornata produttiva.

05:30: esercizio fisico
Jack Dorsey, CEO di Twitter e Square, prima di controllare le aziende, ogni mattina pratica jogging per 30 minuti, mentre alle 6.00 il miliardario Jack Besos, prima di andare in ufficio, si esercita sul tapis roulant. L’esercizio fisico ha un effetto potente sui livelli di energia: più se ne consuma e tanto più ci si ricarica. Contribuisce a una maggiore attenzione e coinvolgimento nell’arco della giornata e riduce lo stress.

06.00: meditazione
Le persone di grande successo, meditano perché rende più produttivi. Lavorare su se stessi vuol dire resistere agli stimoli ed è possibile migliorare le relazioni, le prestazioni e l’affidabilità. Il multimiliardario Tony Robbins, ogni mattina pratica meditazione, che comprende respirazione profonda e viaggio al centro di se stessi, così da esser pronto a qualunque cosa riservi la giornata.

06.30: lettura
Le persone di grande successo, leggono quotidianamente. Miliardari come Mark Zuckerberg, Bill Gates e Warren Buffett ai fini dell’apprendimento, dedicano molte ore al giorno alla lettura. Un recente sondaggio ha rilevato che solo l’11% delle persone ricche legge per svago. Almeno l’85% legge due libri al mese per fini didattici o di apprendimento.

07.00: prima colazione
E’ il pasto più importante della giornata, accresce la prontezza mentale, regola lo zucchero nel sangue e contribuisce a ridurre la voglia di zucchero. Richard Branson inizia la sua giornata con una macedonia di frutta e muesli. “Nessuno potrebbe scambiarmi per un’esperta di motori ma so una cosa: senza carburante non funzioniamo, per questo sono una sostenitrice della prima colazione”, afferma la miliardaria Oprah Winfrey.

08:00: Inizio del lavoro

13.00: pranzo (almeno un’ora)
Le persone di successo, hanno in comune una pausa pranzo adeguata: sanno quanto sia importante per essere efficienti. Tra mail e incontri, la mattinata è faticosa e una pausa rigenerante migliorerà la concentrazione per il resto della giornata.

18:00: si esce dal lavoro
I miliardari hanno una vita minuziosamente programmata, li aiuta a concludere tutto ciò che fanno, e hanno tempo per la famiglia. Il che significa lasciare il lavoro in ufficio, così da essere totalmente presenti in casa. “La mia giornata finisce quando sono stanco e pronto a tornare a casa … C’è sempre molto da fare, andrebbe fatto di più, potremmo fare sempre di più”, dice Andy Grove, fondatore e CEO Intel che, qualsiasi cosa stia accadendo, esce dall’ufficio immancabilmente alle 18:30.

23:00: dormire
Secondo Arianna Huffington “dormire spiana la strada al successo”: otto ore a notte, senza cellulare o pc in camera da letto. Sostiene che in questo modo si evita la tentazione di controllare mail di lavoro nel bel mezzo della notte, causa di insonnia e stress. Bill Gates dorme sette ore a notte e legge “per un’ora prima di addomentarsi”. Dormire di più, migliora la creatività, l’inventiva, la fiducia, la leadership e la capacità decisionale.

To Top